“Libertà per gli antifascisti” sit in davanti alle Novate a sostegno dei tre arrestati

Un presidio a sostegno di Lorenzo Canti, 23 anni, Moustafa Elshennawi, 23 ann, e Giorgio Battagliola, 29 anni, i tre antagonisti arrestati dopo gli scontri di sabato scorso a Piacenza. Il sindacato Si Cobas, gruppi No Tav e alcuni militanti dei centri sociali, si sono recati questa mattina davanti al carcere delle Novate per un sit in a sostegno dei tre giovani. Circa un centinaio di persone ha intonato cori e sventolato bandiere sotto il monitoraggio attento delle forze dell’ordine, via Delle Novate è rimasta chiusa al traffico per alcune ore. Non si sono comunque registrati momenti di tensione.

blank

I tre arrestati avrebbero partecipato al pestaggio del brigadiere del Battaglione di Bologna, chi facendolo cadere a terra con uno sgambetto chi infierendo contro di lui utilizzando lo scudo di ordinanza sottrattogli poco prima. I tre si trovano ancora al carcere delle Novate: Elshennawi e Battagliola, questa mattina, sono stati interrogati dal giudice per le indagini preliminari che avrebbe confermato la custodia cautelare in carcere. Canti sarà interrogato nelle prossime ore.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank