L’importanza di lavarsi le mani in un cortometraggio di Ausl e Casa Morgana

Un simpatico cortometraggio per ricordare ai piccoli (e ai loro familiari) l’importanza di lavarsi le mani. L’Azienda Usl di Piacenza e la cooperativa sociale Casa Morgana hanno realizzato un video informativo sul tema. L’idea è nata in Pediatria e Neonatologia: “Quotidianamente – racconta Monica Nempi, una delle coordinatrici infermieristiche – cerchiamo di sensibilizzare i nostri piccoli pazienti e i loro genitori su questa pratica fondamentale di prevenzione delle malattie e di protezione dalla trasmissione di infezioni. In collaborazione con i Clown Dottori di Casa Morgana abbiamo pensato di realizzare un filmato, che potesse aiutarci a fare cultura in modo divertente e coinvolgente”. L’uso delle immagini supera infatti qualsiasi barriera legata alla lingua, può raggiungere anche il target dei piccolissimi e aiuta i degenti a imparare in modo attivo.

A partire dal 5 marzo, la giornata di lunedì in Pediatria sarà quindi simbolicamente dedicata al lavaggio delle mani. Con l’aiuto di Arturo e Mister Virus, i due Clown Dottori protagonisti del corto, il video sarà proposto ai bambini e ai ragazzi ricoverati in reparto.

“Abbiamo realizzato anche una versione short della campagna – evidenzia Monica Natali di Casa Morgana – che utilizzeremo sui social, per sensibilizzare tutta la popolazione sull’importanza di una corretta ed efficace igiene delle mani”. La realizzazione del filmato, curata dall’Ufficio Comunicazione dell’Azienda Usl, è solo l’ultimo tassello di una serie di iniziative che da un paio d’anni vedono collaborare la Pediatria, Casa Morgana e i Clown Dottori. Sempre con l’obiettivo di informare e coinvolgere le famiglie, sono stati già realizzati una rappresentazione teatrale comica “Una mano lava l’altra” e diversi laboratori a Futuro in Salute, la manifestazione andata in scena sul Pubblico Passeggio. La prossima tappa del progetto riguarda la pubblicazione di un opuscolo informativo, che punta sulla comunicazione per immagini, da diffondere ai ricoverati in Pediatria.

Ecco il link del video pubblicato su Facebook: https://www.facebook.com/AuslPc/videos/1643481145744550/