“Lo Strappo” proiezione del documentario sui temi della giustizia con “Verso Itaca Onlus” e “Libera” il 29 gennaio

Lo strappo

“Lo Strappo: quattro chiacchiere sul crimine” proiezione del documentario con “Verso Itaca Onlus” e “Libera“.

Le associazioni “Verso Itaca Onlus” e “Libera: Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” hanno organizzato un appuntamento martedì 29 gennaio alle ore 18:00. 

All’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano sarà proiettato il documentario “LO STRAPPO: quattro chiacchiere sul crimine”

Lo strappo

L’idea del progetto nasce dall’esperienza maturata in diversi anni di attività organizzate da un gruppo di capi scout AGESCI. Il gruppo che  – all’interno del settore Giustizia, pace e non violenza – dal 2003 promuove in Lombardia un’opera di sensibilizzazione sui temi della Giustizia. In particolare le regole, i conflitti, la trasgressione, il carcere, la convivenza civile e la lotta alle mafie.
 

L’attività più significativa è l’organizzazione annuale di un workshop, della durata di tre giorni. In particolare, anche avvalendosi dell’esperienza in carcere con il Gruppo della Trasgressione, ha l’obiettivo di accompagnare per mano una trentina di ragazzi (di età compresa fra i 18 e i 22 anni) alla scoperta di volti, realtà e luoghi significativi della realtà milanese.

Un altro passo importante per la genesi del progetto si ha nel 2010. Soprattutto quando, durante la XV Giornata della memoria e dell’impegno di Libera, sono stati presentati quattro punti di vista. In particolare la testimonianza della vittima e relativo autore, delle Istituzioni, dei media.

Dialogheranno con il pubblico

MARGHERITA ASTA familiare di Barbara, Salvatore e Giuseppe Asta.

vittime innocenti della strage di mafia a Pizzolungo e responsabile di Libera Memoria – Emilia Romagna.

FRANCESCO CAJANI Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano.

ANGELO APARO psicologo che conduce il “Gruppo della Trasgressione” nelle carceri di San Vittore, Bollate e Opera.

TRE PERSONE DETENUTE nel carcere di Opera.

Saranno presenti inoltre

PAOLO SETTI CARRARO fratello di Emanuela.

MARISA FIORANI madre di Marcella e il marito PIETRO INVIDIA.

 LUCILLA ANDREUCCI referente di Libera Milano.

Per approfondire.