Maltempo, diga di Mignano “cresciuta” di dieci metri. Strade consortili bloccate e aziende in difficoltà – FOTO e VIDEO

blank

Le forti piogge ma soprattutto il gelo delle ultime ore hanno generato disagi e problemi soprattutto alla viabilità e alle comunicazioni.
Per quanto riguarda quanto di competenza del Consorzio di Bonifica di Piacenza ecco l’aggiornamento:

Strade consortili
Più di 10 imprese locali sono al lavoro da ieri per liberare le strade ostruite dalla caduta di piante e rami ghiacciati. Alcune strade consortili non sono raggiungibili perché manca l’accesso dalle strade provinciali, a loro volta bloccate per lo stesso problema. Per ora non vi sono segnalazioni di dissesti.

Diga di Mignano
Pioggia significativa e piena in ingresso con un picco di 93 metri cubi al secondo. Il volume dell’acqua defluito nella diga nelle 24 ore, dalle 8 di ieri alle 8 di stamattina, è stato di 3.600.000 metri cubi, totalmente trattenuto e ha generato un innalzamento del livello di 10 metri. Per tutta la notte (e non capitava da decine di anni) c’è stato un forte problema legato alle telecomunicazioni che ha generato il blocco sia della comunicazione da fisso che da mobile e internet. La comunicazione in questo momento non è stata ripristinata. Per tutta la notte è stato messo in funzione il gruppo elettrogeno.

Diga del Molato
Pioggia modesta e dunque scarso volume idrico invasato ma grossi problemi per quanto riguarda l’approvvigionamento della corrente elettrica. Anche alla diga del Molato per l’intera durata della notte ha funzionato il gruppo elettrogeno.

Pianura
In pianura stanno funzionando senza criticità gli impianti idrovori

Dopo la reperibilità notturna, l’intera squadra di tecnici del consorzio di bonifica è in loco per coordinare gli interventi e monitorare la situazione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank