Marco Chiari è il nuovo direttore amministrativo dell’Ausl di Piacenza

Piacenza 24 WhatsApp

Da lunedì ha preso servizio effettivo a Piacenza il nuovo direttore amministrativo dell’Azienda Usl Marco Chiari. Sessantadue anni, nativo di Parma, ha lasciato l’incarico di direttore operativo dell’Area Vasta Emilia Nord (Aven), che svolgeva da tre anni. Precedentemente era stato direttore amministrativo a Ferrara e, prima ancora, a Modena e a Parma. Laureato a Parma, il dottor Chiari ha all’attivo anche una lunga collaborazione come docente di master all’Università di Modena.
“Il mio impegno – evidenzia – si concentrerà soprattutto su alcune linee di lavoro. Sicuramente a partire da una politica di acquisti efficiente ed efficace rispetti ai bisogni crescenti dei professionisti della nostra Azienda. Come area tecnico, professionale e amministrativa, siamo a servizio dei diversi settori”.
Altro ambito strategico – prosegue il direttore amministrativo – è quello delle Risorse umane, nella piena consapevolezza di un contesto contraddistinto da complessità generalizzate”.


“Una delle sfide più importanti che la comunità di Piacenza sta affrontando – aggiunge – è quella per la costruzione del nuovo ospedale. È un percorso specifico, che certo distingue questa provincia, ma che pone degli interessanti elementi di confronto con Carpi (Modena) e Cesena. Possiamo individuare traccianti comuni e confrontarci sulle tappe che ci attendono, può essere utile a tutto il sistema”.
Sul tavolo del nuovo direttore amministrativo c’è ovviamente anche la partita del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR): “È una grande opportunità – osserva  – ma è necessario tanto impegno per rispettare le scadenze e i vincoli del percorso. Da parte nostra è indispensabile mettere in campo il corretto supporto tecnico e amministrativo per arrivare a raggiungere gli obiettivi che l’Azienda si è prefissa”.

Il dottor Chiari non dimentica anche un riferimento all’Area Vasta, da cui proviene. “Il lavoro in rete delle aziende è importante: può essere uno stimolo, un momento di confronto significativo. Per esempio, l’Emilia Nord in questi ha lavorato molto bene nell’ambito dei concorsi, fornendo un esempio di bandi in forma congiunta, che sono stati poi utilizzati come modello anche in altre realtà”.

Non da ultimo, la realtà aziendale – il suo complesso equilibrio di risorse economiche, finanziarie e umane – è inserita nel contesto regionale. “Non abbiamo solo il compito di applicare nel modo migliore possibile le indicazioni del sistema normativo regionale, ma anche – per esempio insieme alle altre Aziende – di essere da stimolo per progetti e percorsi innovativi. Azienda, Area Vasta e Regione sono tre sistemi comunicanti che lavorano in partnership per garantire la miglior programmazione possibile delle risorse”. In questo senso, conclude il direttore amministrativo – Piacenza può contare, tra le altre, su una solida area della programmazione. “In un contesto come quello che la sanità sta vivendo, fare le scelte corrette, con la consapevolezza di quello che serve ai nostri professionisti, è essenziale”.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank