Musica e spettacolo, dal 13 al 16 settembre torna la Grande Festa della Famiglia. AUDIO

“L’ amore, quello vero, non esiste più?”: riecheggia una celebre canzone di Caterina Caselli il filo conduttore della Grande Festa della Famiglia, che quest’anno spegne dieci candeline con una serie di incontri, esperienze, spettacoli tutti dedicati alla riflessione su cosa vuol dire amare e se è possibile, anche nella fragilità e nei limiti che tutti abbiamo, un amore “per sempre”.  La manifestazione si svolge dal 13 al 16 settembre, organizzata dal Forum provinciale delle Associazioni familiari con la diocesi di Piacenza-Bobbio e il Nuovo Giornale, in collaborazione con l’associazione “Le Querce di Mamre” e con il patrocinio del Comune di Piacenza.

Un cuore che ha sete d’amore
“Assetata d’amore. Quale amore mi abita? Gesù e la Samaritana”: Madre Maria Emmanuel Corradini, abbadessa del monastero benedettino, apre giovedì 13 alle ore 21 in San Raimondo l’edizione 2018 con una meditazione che indaga il bisogno di amare ed essere amati che c’è in ogni uomo e in ogni donna.
È una storia d’amore anche quella tra Dio e l’umanità: la racconta, con il suo stile inconfondibile, Paolo Cevoli al Municipale venerdì 14 (ore 21) con lo spettacolo “La Bibbia raccontata nel modo di Paolo Cevoli”. Biglietti disponibili fino a giovedì 13 settembre alla Libreria Berti, poi venerdì 14 al Teatro Municipale dalle ore 10.13 alle 13 e dalle 19.30 alle 21. Al Teatro da giovedì 13 (ore 10.30-13) saranno in vendita i biglietti dei palchi disponibili.

Sabato 15 (ore 17.30, Palazzo Galli) con lo psicoterapeuta Claudio Risé e la scrittrice Costanza Miriano si andrà alla scoperta di sé: la persona umana, i suoi bisogni, le sue potenzialità, le esigenze comuni e le peculiarità che uomo e donna portano con sé.

Innamorarsi capita. Amare è una scelta
La sete d’amore si scontra con la nostra umanità. Se gli adulti sono disorientati nel vivere le loro relazioni, i ragazzi respirano questo clima. Si parlerà di due proposte concrete nella mattinata del 16 settembre a Palazzo Galli (ore 10) con Pietro Negri, insegnante di liceo ed educatore Teen STAR (“Il mio corpo vale una ricarica del cellulare? Gli adolescenti e il sesso) e la consulente familiare Raffaella Mascherin, vicepresidente con il marito dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose (“Innamorarsi capita. Amare è una scelta”) che interviene insieme a Raffaello Rossi, direttore della Scuola di formazione per consulenti della coppia e della famiglia di Bologna. Alle ore 12.15 nella basilica di San Francesco messa con il Vescovo e festa degli anniversari di matrimonio. Al pomeriggio (ore 15.30) in piazza Cavalli si alternano alcune esperienze: Laura Vaghini, una mamma; Giusi Amore e Tutllio Manca, una coppia di sposi della Comunità Papa Giovanni XXIII di don Oreste Benzi, un’insegnante, Federica Pisotti di Fiorenzuola, con i suoi studenti. Con Giuseppe Chiodaroli, direttore della Caritas diocesana, e don Stefano Segalini, parroco a San Giuseppe Operaio, si parlerà di “Una Chiesa per le famiglie. L’Otto per e noi”. Il poeta Gianfranco Lauretano (ore 17.30) sarà intervistato da don Pietro Cesena e dai giovani della parrocchia di Borgotrebbia, su “L’amore viene prima di pensiero e conoscenza”.

Giochi e musica per grandi e bambini
Nella serata di sabato 15 si cena sotto i Portici di piazza Cavalli; poi tutti in pista con la musica anni ‘60 e ‘70. Domenica 16 al mattino in piazza Cavalli Pappa e Pero mettono in scena “La ricerca della felicità”, mentre al pomeriggio “Il volo della rondine” organizza insieme al Csi il Decathlon dei giochi. L’amore domenica 16 si fa musica con i Lucky Fella e con la verve di Marilena Massarini.

FESTEGGIATE CON NOI L’ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO
Alla messa con il Vescovo domenica 16 settembre nella basilica di San Francesco. Quest’anno festeggiate una tappa significativa del vostro matrimonio? O avete amici e familiari che la festeggiano? Che siano 5, 10, 20, 25, 50 o più anni dal vostro “sì”, l’invito è a festeggiare la ricorrenza alla Grande Festa della Famiglia domenica 16 settembre in occasione della messa che sarà celebrata dal Vescovo alle ore 12.15 nella basilica di San Francesco, nell’omonima piazzetta attigua a Piazza Cavalli, a Piacenza. Anche per mons. Ambrosio sarà l’occasione per ringraziare insieme alle famiglie per il suo 50° anniversario di ordinazione sacerdotale: è infatti stato ordinato il 7 luglio del 1968 nella Cattedrale di Vercelli, la sua diocesi di origine.  Al termine della celebrazione, foto di gruppo sul sagrato della basilica con tutte le coppie che celebrano l’anniversario.  Si prega di comunicare la propria presenza telefonando all’Ufficio Pastorale della diocesi al numero 0523.308315 dal lunedì al venerdì (ore 9-12 e 14-17).