Non rispetta gli arresti domiciliari, personal trainer finisce in carcere

Rapinato mette in fuga i bulli

Non rispetta gli arresti domiciliari e per lui si aprono le porte del carcere. Parliamo del personal trainer arrestato lo scorso 5 novembre dalla polizia dopo essere stato trovato con 25 grammi di cocaina davanti alla palestra per cui lavorava. Dopo una breve permanenza in carcere, per l’uomo, un 38enne, erano stati disposti gli arresti domiciliari. La questura, alla luce di quelle che definisce “numerose violazioni” ha deciso di revocare l’ordinanza all’individuo e per lui è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Nella sua abitazione, i poliziotti avevano trovato anche diverse confezioni di anabolizzanti.