Nuovo atto unico regionale sugli alloggi Erp, l’assessore Sgorbati incontra i sindacati

I rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali degli Inquilini (Sunia, Sicet e Uniat) hanno incontrato stamani l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati e la dirigente comunale dei Servizi Sociali, Carolina Cuzzoni, per un chiarimento sulla notizia, diffusa a fine luglio, riguardante l’annullamento della pubblicazione della graduatoria Erp del 31 luglio scorso.

Nel corso della riunione odierna, è stato illustrato alle rappresentanze sindacali il nuovo Atto Unico regionale sull’Edilizia Residenziale Pubblica, che ha variato alcuni dei requisiti necessari per l’accesso e la permanenza negli alloggi Erp. Per espressa previsione dello stesso documento, questo trova immediata applicazione nei confronti di tutti gli utenti che, alla data di pubblicazione dell’atto (il 14 giugno 2018) non erano assegnatari di un alloggio Erp, compresi coloro che alla stessa data risultavano già inseriti in una graduatoria del Comune.

Alla luce dei nuovi requisiti richiesti, gli Uffici comunali stanno rivedendo tutte le domande utilmente collate nell’ultima graduatoria pubblicata (al 31 marzo di quest’anno), nonché le nuove domande pervenute dopo il 15 gennaio scorso. La pubblicazione della graduatoria del 31 luglio 2018 viene quindi posticipata (presumibilmente a fine ottobre), al fine di permettere al Comune la corretta applicazione dell’Atto Unico alle procedure di valutazione delle domande di alloggi Erp.

“A breve – ha spiegato l’assessore Sgorbati – verrà effettuata anche una revisione del Regolamento Erp, al fine di recepire pienamente le novità introdotte dall’Atto Unico Regionale e migliorare, ove possibile, il testo del Regolamento comunale”. Un iter procedurale in merito al quale le organizzazioni sindacali – dichiaratesi soddisfatte per la disponibilità all’incontro e le precisazioni ricevute – saranno come sempre informate e consultate.