Omicido di viale Dante, interrogato il marito: “Sono disperato”

“Consapevole della gravità di quanto fatto, ma quanto accaduto è frutto di una relazione conflittuale dovuta alla gelosia della moglie”. Ha risposto alle domande del gip Stefania Di Rienzo, Xhevedet Mehmeti, il 57enne che domenica scorsa ha ucciso a coltellate la moglie, la 52enne Elca Tereziu, a coltellate nella loro abitazione di viale Dante.

L’uomo si è detto disperato e consapevole di ciò che ha fatto, ma secondo l’avvocato Angelo Rovegno, quanto accaduto affonda le radici in una relazione difficile ed estremamente conflittuale.

Terminato l’interrogatorio davanti al gip, per il 57enne è stato convalidato l’arresto e ora si trova in carcere.