Panico in via Capra, tunisino punta la pistola contro i passanti e investe un carabiniere con lo scooter

Deviavano tir, AL volante drogato, Pestato a sangue dai ladri

Serata di follia per un tunisino di 26 anni. Intorno alle 22 di ieri sera, 31 dicembre, lo straniero ha deciso di uscire di casa nonostante gli arresti domiciliari e si è recato in via Capra in sella al proprio scooter: il govane ha iniziato a guidare in maniera spericolata andando addirittura a schiantarsi contro una vettura parcheggiata a lato strada. A quel punto alcuni passanti lo hanno ripreso intimandogli di darsi una calmata ma il 26enne, di tutta risposta, ha estratto una pistola giocattolo del tutto simile a un’arma originale e l’ha puntata contro i presenti creando il panico.

A quel punto qualcuno ha chiamato il 112 e sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile. Una volta intercettato il tunisino, i militari sono scesi dall’auto intimando l’alt al nordafricano il quale, invece di fermarsi, ha proseguito la propria folle corsa invstendo uno dei carabinieri che ha riportato lesioni per 7 giorni di prognosi. Il collega, però, è riuscito a rilevare il numero di targa del motorino con cui le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’identità dello scalmanato.

A quel punto i militari si sono recati a casa del soggetto che è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale ed evasione. Nell’abitazione era presente in quel momento anche il fratello del 26enne trovato in possesso di marijuana e di un proiettile calibro 765 detenuto illecitamente: il familiare è stato pertanto segnalato come assuntore e denunciato per il possesso del proiettile.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank