Pavidea sconfitta in finale, Mondial Carpi si aggiudica il torneo di Campagnola

Carpi : Corsi 3, Galli Venturelli F. 1, Faietti 17, Gennari 6, Bellentani 11, Campana 6, Galli Venturelli R., Fogliani (L), Foresti 9. NE: Marazzini, Fiorini, Donzelli.

blank

Fiorenzuola : Donida 12, Cattaneo 10, Ferrigno, Nicoli, Reverberi 2, Tosi 6, Ermoli 7, Coti Zelati (L), Morelli 4, Dalpedri 2. NE : Tonini, Gandolfi.

E’ la formazione modenese del Mondial Carpi ad aggiudicarsi, con merito, il Torneo di Campagnola (RE) vincendo la finale contro le ragazze di Coach Marini 3-0 al termine di un match giocato alla perfezione dalle modenesi e interpretato invece male dalle piacentine orfane di Tonini ferma per una lieve contrattura.

1.SET : Equilibrio iniziale tra le due squadre con Foresti pungente al servizio. Ribatte colpo su colpo la Pavidea soprattutto grazie a Marina Cattaneo che in fast è una sentenza. Avanti 8-7, Carpi opera l’allungo decisivo grazie all’ottima ricezione che permette alla palleggiatrice Galli Venturelli di variare il gioco e di usare tanto i centrali che fanno male al nostro muro sempre in ritardo nelle chiusure. 16-11 Carpi che vola fino a 21-14.
Reazione delle biancorosse che si portano a -3 salvo poi cedere nel finale 25-20 ai colpi di una scatenata Faietti.

2.SET : Riesce tutto alle modenesi e nulla alle ragazze di Marini. Continuano ad imperversare i centrali Faietti e Bellentani e strappano applausi alcuni “incroci” giocati dalla Galli Venturelli. Pavidea poco efficace al servizio (dove fioccano tanti, troppi errori) e gioco facile per Carpi allungare 16-7, poi 21-13 e chiudere il set a 17 senza mai consentire il rientro delle piacentine.

3.SET : Pavidea che scende in campo con un piglio diverso e con la voglia di allungare il match. Finalmente la squadra di Marini diventa efficace dalla linea del servizio con Ermoli devastante (5 aces per lei) e Tosi insidiosa.
Donida è la più continua tra le biancorosse e cerca di trascinare il gruppo. Fiorenzuola avanti 16-9, poi sul 20-15 un attacco, proprio di Donida, cade nel campo avversario, l’arbitro non se ne accorge fa proseguire il gioco e Campana chiude dalla seconda linea. Veementi proteste che però, come sempre, non servono a nulla se non ad innervosire ulteriormente le ragazze di patron Burgazzi che sbagliano le ricezioni successive permettendo al Carpi di rientrare nel set. Finale punto a punto e al secondo match point le modenesi chiudono l’incontro con l’ennesima veloce al centro di Faietti, assoluta MVP della finale.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank