Il Piacenza sfida la FeralpiSalò, i ragazzi di Scalise provano a fare lo sgambetto ad una big

Piacenza - FeralpISalò

Il Piacenza deve ripartire dal secondo tempo di sabato sera. Dopo la prova incolore di Crema i biancorossi al “Garilli” hanno conquistato il primo punto stagionale, impattando con Virtus Verona 1-1. Dopo una prima fase di difficoltà in cui gli scaligeri sono andati in vantaggio è stata immediata la reazione della compagine di Manuel Scalise che non solo ha trovato il pareggio, ma nel secondo tempo ha provato a più riprese a vincere la partita, colpendo ben due legni. Un finale a trazione anteriore in cui i piacentini hanno chiuso con ben 4 attaccanti.
Atteggiamento propositivo che i tifosi del Piacenza sperano di ritrovare immutato martedì sera quando al “Garilli” arriverà una delle big del girone, la Feralpi Salò

blank

Ascolta PIACENZA – FERALPI SALO’ SU RADIO SOUND (pre partita dalle 20:30)

Cesarini, una garanzia: ma il capitano non è al 100%

Il capitano in campo è una garanzia. Del resto la squadra è stata disegnata proprio per esaltare al meglio le sue caratteristiche. Abbiamo così visto due Piacenza ben diversi. Uno quasi incapace di inventare ed andare al tiro (vedi partita d’esordio con la Pergolettese senza il Mago), uno di personalità, capace di reagire allo svantaggio e di crearsi tante occasioni da gol con il fantasista in campo. Lo confermiamo, Cesarini sposta gli equilibri e se è presente anche i compagni ne traggono giovamento e sembrano giocare tutti ad un altro livello. Un problema al piede mette a rischio la sua presenza dal 1’, ma siamo convinti che il capitano farà di tutto per essere della gara.

Squalifica scontata per Suljic, Parisi e Zunno

Tre rossi evitabili nella gara d’esordio ci hanno privato di questi giocatori chiave nello scacchiere del Piacenza. Dopo un turno di purgatorio possono ora dar man forte alla causa biancorossa e saranno regolarmente della partita per provare a mettere il bastone tra le ruote ad una Feralpi che certamente avrà i favori del pronostico e che arriverà anche alla sfida col dente avvelenato, avendo perso sabato sera in casa per mano della Pro Patria. Insomma per uscire con punti in tasca anche da questa sfida sarà necessario sfoderare una grande prestazione, immagazzinando tutta l’energia che proverrà dal pubblico di Piacenza.

La probabile formazione

Piacenza (4-4-2): Tintori, Parisi, Nava, Cosenza, Capoferri, Munari, Suljic, Nelli, Zunno, Cesarini, Rossetti.

blank

Il turno di campionato, martedì 13, ore 21:00

Piacenza – FeralpiSalò
Juventus U23 – Padova
Vicenza – Lecco
Novara – Triestina
Pergolettese – Albinoleffe
Pro Patria – Mantova
Pro Sesto – Arzignano
Pro Vercelli – Renate
Trento – Giulianova
Virtus Verona – Pordenone

Le prossime gare del Piacenza

Sabato 17 settembre, ore 14:30
Arzignano – Piacenza

Sabato 24 settembre, ore 14:30
Piacenza – Albinoleffe

Domenica 2 ottobre, ore 17:30
Sangiuliano – Piacenza

blank

Domenica 9 ottobre, ore 17:30
Piacenza – Juventus U23

Domenica 16 ottobre
Pro Vercelli – Piacenza

Mercoledì 19 ottobre
Piacenza – Renate

Domenica 23
Trento – Piacenza

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank