Piacenza – Sudtirol, una “Mission impossible” per i ragazzi di Scazzola

Sudtirol - Piacenza

Il sereno è durato ben poco in casa Piacenza Calcio: dopo le quattro vittorie consecutive ci si era forse illusi  di aver trovato la quadra per portare la nave biancorossa nel porto del play off ad una velocità di crociera spedita e regolare, ma ben presto il cielo si è incupito ed il mare è tornato ad essere minaccioso. Tre sconfitte consecutive ancora non spaventano in chiave salvezza, ma che fanno venire più di qualche grattacapo in chiave qualificazione. Dietro non stanno certo a guardare ed ora la formazione di Cristiano Scazzola è chiamata a riaccendere i motori per evitare di essere superata. Proseguendo nella nostra metafora marinaresca potremmo dire che davanti a sé l’equipaggio biancorosso ora vede l’onda più alta mai incontrata prima, la capolista Sudtirol.

Ascolta SUDTIROL – PIACENZA su RADIO SOUND

Sudtirol, una macchina da punti

Se fosse un film sarebbe “Terminator”, il Bolzano è una macchina da gol e da punti quasi perfetta per questa categoria e probabilmente non sfigurerebbe nemmeno nella serie cadetta. Su 28 partite disputate i ragazzi dell’allenatore croato Ivan Javorcic non hanno sbagliato un colpo. Arrivano infatti alla partita del “Garilli” da imbattuti e sono di fatto la compagine più vincente del calcio italiano con 21 successi. Davanti molto spesso ci pensa una vecchia conoscenza piacentina a far esultare i tifosi bolzanini, Francesco Galuppini ha già realizzato 14 gol in questo campionato. A far davvero paura non è però l’attacco, bensì il reparto arretrato. Il Sudtirol ha subito solo 6 gol in 28 partite, è praticamente impenetrabile. Insomma sarà davvero una Mission Impossible per il Piacenza che proverà comunque a mettere il bastone tra le ruote alla capolista.

blank

La nota della società

Piacenza Calcio 1919 rende noto che, come comunicato dalla Lega Pro, il Presidente Federale ha disposto di ritardare di cinque minuti l’inizio delle gare di tutte le competizioni in programma nel fine settimana al fine di inviare un unanime messaggio di pace in merito alla guerra in corso in Ucraina. La società biancorossa è lieta di unirsi a quest’iniziativa per porre il dovuto accento sulla grave situazione umanitaria che stanno vivendo i cittadini ucraini. La gara Piacenza Calcio – Südtirol in programma domenica 27 febbraio avrà perciò inizio alle ore 17.35.

La probabile formazione

A complicare ulteriormente una situazione già di per sé parecchio difficile è l’assenza di Cesarini. Il mago ha compiuto una sciocchezza nel match con la Triestina, cadendo nel tranello degli Alabardati e reagendo ad una provocazione con una manata in pieno volto ad un avversario. L’arbitro non ha potuto far altro che estrarre il rosso che ci priva del nostro giocatore di punta per questa sfida così delicata.

Piacenza (4-4-2) Pratelli, Nava, Marchi, Parisi, Giordano; Bobb, Suljic, Gonzi, Munari; Dubickas, Rabbi

Il programma di campionato

Domenica ore 14:30
Feralpi – Trento
Padova – Pro Sesto
Renate – Lecco

Domenica 27, ore 17:30
Piacenza – Sudtirol
Pergolettese – Fiorenzuola
Pro Patria – Legnago
Virtus Verona – Seregno
Mantova – Triestina
Giana – Pro Vercelli

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank