Play off per il quinto posto, la Lpr batte ancora Latina e si porta 2-0 nella serie

blank

TOP VOLLEY LATINA – LPR PIACENZA 1-3 (25-19, 20-25, 22-25, 17-25)
Top Volley Latina: Sottile 1, Ishikawa 9, Gitto 9, Fei 13, Maruotti 13, Rossi 5, Caccioppola (L), Fanuli (L), Pistolesi 0, Strugar 0, Penchev 1, Quintana Guerra 1, Klinkenberg 3. N.E. All. Bagnoli.
LPR Piacenza: Hierrezuelo 7, Clevenot 13, Di Martino 7, Hernandez Ramos 28, Marshall 10, Alletti 8, Papi (L), Parodi 0, Yosifov 1, Cottarelli 2, Manià (L). N.E. Zlatanov, Tencati, Tzioumakas. All. Giuliani.
ARBITRI: Zanussi, Cesare.
NOTE – durata set: 22′, 27′, 26′, 23′; tot: 98′.

blank

TOP VOLLEY LATINA
Battuta
Ace 5
Errori 9
Ricezione
Positiva 58%
Perfetta 36%
Attacco 46%
Muri 7

LPR PIACENZA
Battuta
Ace 9
Errori 21
Ricezione
Positiva 55%
Perfetta 30%
Attacco 58%
Muri 10

Latina – La LPR, memore dell’avvio di gara 1 dei Quarti Play Off Challenge, dopo un primo set disputato in sordina(25-19) si rimbocca le maniche e non lascia spazio ai padroni di casa conquistando gara 2, questa volta in 4 set.
Dopo un primo parziale, diretto fin dall’avvio da Gitto ed Ishikawa, Hernandez si unisce al gruppo biancorosso ed inizia a mettere all’angolo la Top Volley Latina. Con la LPR in fuga, sul finale del secondo set Gitto (ace 20-23) tenta la rimonta ma Clévenot ha la meglio sul 20-25.
Latina si rende più insidiosa nel terzo parziale: i pontini, distanti da Piacenza anche di 4 punti, ha la forza e la determinazione di rimontare prima sul 6 pari con Rossi e poi sul 15-15 con un super Fei decisivo a muro e in battuta (2 ace pesanti sul 13-15 e 15 pari che valgono il pareggio). Dall’altra parte della rete però sulla linea di battuta c’è Cottarelli (ace 15-17) che per gli emiliani fa la differenza a partire dalla seconda frazione.  La LPR corre verso la chiusura, Ishikawa serve egregiamente per Maruotti (21-22) ma è ancora Clévenot a chiudere i giochi sul 22-25. Piacenza dimostra di che pasta è veramente fatta nel quarto ed ultimo parziale: Alletti vola subito sullo 0-4, Hernandez lo replica sui 9 metri per l’ace del 5-10. Latina va nel pallone, Fei rimedia il muro su Hernandez (9-15) e Maruotti, che vorrebbe dare l’input per la rimonta, l’ace del 13-17. I desideri pontini però non si realizzano: Alletti (13-18) e Hernandez (16-22 e 17-23) spingono sull’acceleratore, Clévenot devasta la ricezione di Latina con l’ace del 17-24, chiude Marshall sul 17-25.
Hernandez, MVP a fine gara, si dimostra per l’ennesima volta il miglior terminale offensivo di Piacenza: l’opposto cubano terminerà il match con ben 28 punti, di cui 4 ace ed il 60% in attacco. Chiudono a doppia cifra anche Clévenot (13 punti di cui 2 ace) e Marshall (10 di cui 1 ace e 2 muri); le presenze di Hierrezuelo ed Alletti a muro si dimostrano particolarmente importanti: 3 muri vincenti per entrambi che aiutano la LPR a raggiungere quota 10 muri (7 per Latina).
Per Latina buona prova di Fei e Maruotti: usciranno entrambi dal rettangolo di gioco con 13 punti all’attivo. Gitto e Hishikawa chiuderanno ad un passo dalla doppia cifra, ciascuno con 9 punti.
Daniele Bagnoli parte con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Maruotti e Ishikawa di banda, Fanuli libero.
Alberto Giuliani risponde con Hierrezuelo al palleggio e Hernandez opposto, Alletti e Di Martino centrali, Marshall e Clevenot schiacciatori, Manià libero.
Avvio a braccetto solo fino all’1-1, poi Latina prende il sopravvento con Gitto (2-1), Fei (3-1) e Ishikawa sicuro nel murare per due volte di seguito gli attacchi di Hernandez (5-1 e 6-1). Il time out di Giuliani consegna buone indicazioni ai biancorossi che al rientro in campo trovano un importante break di 0-3 (Hernandez ace 6-3). Maruotti e Gitto riportano Latina sul +5 (10-5), Clévenot (10-6) e Hierrezuelo (10-7) accorciano ma l’attacco out di Marshall e l’attacco di Hernandez murato da Gitto (16-8) consegnano un buon vantaggio ai padroni di casa e costringono Giuliani a richiamare i suoi in panchina.
Con dedizione Di Martino (16-9), Hernandez (17-10) e Marshall (ace su Fanuli per il 18-13) cercano l’aggancio dei padroni di casa, Giuliani, per raggiungere l’obiettivo, manda in campo Parodi (al posto di Marshall) e Yosifov (al posto di Di Martino) ma Rossi (21-16), Ishikawa (22-17) e Fei (23-18) cambiano marcia e si avvicinano alla chiusura del set. Giuliani rimanda in campo Marshall e Yosifov ma nulla cambia: Ishikawa trova il 24-19 e l’errore a rete di Hierrezuelo regala il 25-19 ai pontini.
Buona partenza per la LPR nella seconda frazione: con Cottarelli sui 9 metri Clévenot (2-3) conquista il vantaggio poi Marshall (3-4) e Hernandez (3-5) volano sul +2. L’ace di Cottarelli (3-6) blocca i padroni di casa per poi lasciare spazio in battuta a Hernandez capace di mettere a segno l’ace che vale il +5 (4-9).
Inizia a lavorare bene anche il muro di Piacenza: Marshall su Fei (5-10) e Hierrezuelo a muro su Ishikawa (6-12) permettono alla LPR di doppiare i pontini (6-12) quindi Bagnoli chiede tempo. Con Ishikawa in battuta (ace 8-13) Latina ricuce lo strappo mettendo a segno un pesante parziale di 6-0 (12-13) posizionandosi sul -1 dagli ospiti biancorossi. Latina si mantiene in scia agli emiliani fino al 14-16 della battuta out di Fei poi la LPR torna a suonare la carica grazie ad Herandez (16-19) e Yosiofov a muro (18-23). L’ace di Gitto per il 20-23 sembra riaprire il parziale ma questa volta Piacenza non lascia spazio: a chiudere sono Hernandez (20-24) e Clévenot (20-25).
La LPR parte bene anche nella terza frazione: Hernandez (1-3) e Di Martino in primo tempo (2-4) si portano subito avanti, sostenuti anche da Clévenot sul 3-5. Due imprecisioni biancorosse permettono a Rossi di mettere a terra il 6 pari, pareggio che dura poco: Hernandez sui 9 metri (ace 6-8) apre la strada ad Alletti (7-9) e Clévenot che conduce per l’8-12. Gitto (10-13) e l’attacco out di Hernandez (11-13) fanno avvicinare Latina per l’aggancio che avviene grazie a un super Fei: il pontino, prima a muro su Marshall (12-15) e poi in battuta, con i suoi 2 ace consecutivi annulla il vantaggio dei biancorossi sul 15 pari. Piacenza non esita e con Cottarelli sui 9 metri paga i padroni di casa con la stessa moneta (ace 15-17) lasciando poi la scena a Hernandez (16-19) e Alletti (18-21). Sul +3 Giuliani manda in campo Yosifov subito a segno per il muro del 18-22; Latina, con Ishikawa sui 9 metri, fa salire in cattedra Maruotti prima a muro (20-22) e poi in attacco: la palla finisce sulla linea di battuta (21-22) e Giuliani chiede tempo. Maruotti resiste fino al 22-24 ma Clévenot chiude subito dopo sul 22-25.
Super partenza per la LPR nel quarto set: Alletti firma l’ace dello 0-4, Hernandez spinge per il 4-7 e Marshall mura Penchev subito dopo (4-8). Hernandez mette a terra il suo quarto ace (5-10) che doppia i padroni di casa, Alletti conquista il primo tempo che vale il +7 (7-14), Hierrezuelo mura il tentativo di Maruotti per l’8-15. Fei (muro su Hernandez per il 9-15) e l’ace di Maruotti (13-17) cercano di avvicinare gli ospiti supportati da Klinkenberg (14-18 e 15-19) ma Piacenza si chiude a riccio: il 17-22 di Fei serve a poco, Clévenot devasta la ricezione di Latina con l’ace del 17-24, chiude poco dopo Marshall per il 17-25.

HANNO DETTO
Fernando Hernandez (LPR Piacenza): “La lunga trasferta di otto ore ha certamente pesato sul nostro rendimento del primo set, poi abbiamo iniziato a fare il nostro gioco e siamo cresciuti a muro e in battuta. Domenica mi aspetto un’altra sfida difficile perché Latina ha degli ottimi giocatori esperti come Sottile e Fei che non lasceranno la presa, noi cerchiamo di chiuderla”.

Daniele Sottile (Top Volley Latina): “Si è complicata la situazione. Sia oggi che domenica non abbiamo sfruttato le occasioni che Piacenza ci ha concesso. Siamo stati bravi nel primo set ma poi abbiamo faticato in attacco”.

Risultati Play Off Challenge, Quarti Gara 2:

Biosì Indexa Sora-Calzedonia Verona 2-3 (25-21, 22-25, 25-15, 20-25, 15-17); Bunge Ravenna-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia in campo domain alle 20:30; Top Volley Latina-LPR Piacenza 1-3 (25-19, 20-25, 22-25, 17-25); Exprivia Molfetta-Gi Group Monza 3-1 (25-17, 26-24, 19-25, 25-23).

Play Off Challenge, Quarti Gara 3
Sabato 8 aprile 2017, ore 20.30
Calzedonia Verona – Biosì Indexa Sora Diretta Lega Volley Channel
Domenica 9 aprile 2017, ore 18.00
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Bunge Ravenna  Diretta Lega Volley Channel
LPR Piacenza – Top Volley Latina  Diretta Lega Volley Channel
Gi Group Monza – Exprivia Molfetta Diretta Lega Volley Channel

Play Off Challenge, Quarti Gara 4
Giovedì 13 aprile 2017, ore 20.30
Biosì Indexa Sora – Calzedonia Verona  Diretta Lega Volley Channel
Bunge Ravenna – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia  Diretta Lega Volley Channel
Top Volley Latina – LPR Piacenza  Diretta Lega Volley Channel
Exprivia Molfetta – Gi Group Monza  Diretta Lega Volley Channel

Play Off Challenge, Quarti Gara 5
Domenica 16 aprile 2017, ore 18.00
Calzedonia Verona – Biosì Indexa Sora Diretta Lega Volley Channel
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia –Bunge Ravenna  Diretta Lega Volley Channel
LPR Piacenza – Top Volley Latina  Diretta Lega Volley Channel
Gi Group Monza – Exprivia Molfetta Diretta Lega Volley Channel

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank