Playoff Baseball – Piacenza vince Gara-1 sabato, Reggio Emilia pareggia la serie domenica

piacenza

Walk-off di Yamil Calderon al primo supplementare che con un triplo spinge Schiavoni a casa base per il 5-4 e, in barba ai pronostici, regala al Piacenza gara1 delle semifinali play-off per la A. E’ questo l’atto finale di una partita avvincente, incerta e nel corso della quale non si è vista la differenza tecnica che invece ci si sarebbe aspettati visto che di fronte erano la prima di un girone, il Reggio Emilia, e la quarta di un altro, il Piacenza.

Stupenda prestazione

A premiare la squadra di Marenghi sono state le determinazione e l’umiltà che quasi sempre caratterizzano chi non ha nulla da perdere. Reggio si morde le mani per non aver sfruttato, con la potenza del suo attacco, l’incerta partenza di Carnevale, fresco di convocazione ai Mondiali U18. Nei primi due attacchi i reggiani lasciano sei corridori in base e segnano un solo punto. Cruciale nel finale del 2° inning il rilievo di Nodari che, pur restando in partita una manciata di lanci, risolve con mestiere una delicata situazione che vedeva gli ospiti con due uomini in base ed un solo out.  Viceversa Piacenza  non si faceva pregare di fronte all’altrettanto balbettante inizio di Riccò. Tre singoli (Cufrè, Perez e Chacon) fruttavano altrettanti punti al 2°, così come la valida al centro di Minoia al 3° contribuiva al quarto punto. Sul 4-1 non succedeva più niente fino al 6° quando Reggio accorciava a 4-2. Piacenza sembrava comunque poter reggere con un sicuro e freddo Dall’Agnese sul monte ma purtroppo un Reggio fin troppo sornione rialzava la testa all’8° con altri due punti molto pesanti, propiziati dalla parte calda del suo line-up, che fruttavano un insperato pareggio (4-4) ad un inning dalla fine.

Il gran finale

Tutto da rifare, perché il 9° non registrava punti e rimandava il verdetto agli extrainning. Per fermare l’attacco reggiano ci pensava prima Dall’Agnese, che dava alla difesa un’opportunità in diamante, e poi la magistrale chiusura di Cufrè che teneva in terza il punto del sorpasso. Al cambio campo Piacenza firmava l’impresa, in barba anche alla sfortuna che sembrava materializzarsi sotto forma di una spettacolare presa al volo all’esterno centro sulla potente linea di Chacon. Ma con out le mazze biancorosse non si perdevano d’animo. Schiavoni arrivava in prima con un singolo interno e subito dopo Calderon poneva fine al match con un triplo in campo opposto che era quello che ci voleva per far correre Schiavoni a toccare il piatto per il definitivo 5-4. Domattina alle 11 gara2, con i piedi sempre ben saldi a terra ma con il morale alle stelle.  

Gara 2

Dopo la gran vittoria di sabato, Piacenza non riesce a ripetersi in gara2 della serie di semifinale play-off di B. Reggio Emilia impone la legge del più forte e risponde vincendo senza discussioni 9-2. I padroni di casa pagano a caro prezzo il brutto inizio di Cufrè che al 1° inning viene toccato tre volte in valida, colpisce due battitori e concede 4 punti cui se ne aggiunge un quinto a seguito di un errore difensivo. Sul 5-0 le cose si complicano ulteriormente in quanto per tutta la partita i battitori piacentini sbattono la faccia contro i lanci del venezuelano Da Silva, capace di restare sul monte tutta la partita senza mai andare in affanno.

Subirà un punto al 3° (dopo che i compagni si erano già portati sul 6-0) per il singolo di Gardenghi, spostato in seconda da Chacon e battuto a casa da Schiavoni e poi un altro punto all’8° per il portentoso triplo di Calderon che conduce a punto Schiavoni (in base perchè colpito). Un pò poco per preoccupare un Reggio con tanto fieno in cascina e capace di allargare il divario fino al 9-2 finale che certamente ha finito per punire oltre misura un Piacenza che ad ogni modo molto di più non poteva fare. Il round casalingo dei play-off si chiude con un 1-1 che lascia ancora chance ad un Piacenza che non sta mostrando alcun timore reverenziale nei confronti di un Reggio che, al di là di tutto, continua a godere del favore dei pronostici e che da sabato conterà sull’ulteriore vantaggio di giocare in casa. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank