Presentazione del progetto “La Rocca Nova di S.Giorgio” sabato 17 marzo a Piacenza

L’Associazione Archistorica presenta il progetto “LA ROCCA NOVA DI S. GIORGIO”, pensato per la promozione culturale della splendida residenza fortificata dei conti Gazzola (secc. XVI-XVII), nel borgo di S. Giorgio Piacentino. L’evento si tiene a Piacenza sabato 17 marzo alle ore 10,15 presso la saletta interna della “Libreria Internazionale Romagnosi (L.I.R.)”, in via G. Romagnosi n.31.

Durante l’incontro interverranno il conte Leonardo Gazzola di Settima (proprietario della Villa), l’Arch. Manrico Bissi (presidente di Archistorica e curatore del progetto) e i referenti delle associazioni “Gens Innominabilis” e “Gruppo Archeologico Val Nure” (collaboratori al progetto). In allegato si fornisce il fascicolo descrittivo del progetto. Di seguito si propongono alcune sintetiche note informative.

 La “Rocca Nova” dei conti Gazzola, situata nei pressi della Parrocchiale di S. Giorgio (PC), costituisce un raffinato connubio tra architettura difensiva e palaziale, unica nel suo genere rispetto al contesto piacentino: essa è infatti impostata come una torre-baluardo, circondata da fossato e già predisposta per la guerra con armi da fuoco, ed è altresì sormontata da un elegante apparato di abbaini con torresotto e merlature neo-ghibelline, aggiunte nei primi anni dell’Ottocento su progetto di Antonio Tomba, nipote del famoso architetto Lotario. Alla luce di tali peculiarità, nonché del suo antichissimo retaggio storico e artistico,  l’Associazione Culturale Archistorica ha posto la Rocca al centro di una nuova, importante iniziativa per la promozione del patrimonio storico-architettonico piacentino, con particolare attenzione agli antichi insediamenti fortificati di attestazione tardo-romana ed alto-medievale, attorno ai quali si sono addensati nel corso dei secoli borghi e centri abitati ancora oggi fiorenti. Il progetto intende far conoscere al pubblico questo suggestivo complesso, attraverso una serie di TRE VISITE GUIDATE A TEMA che spazieranno dagli interni affrescati alle antiche vestigia celate nel verde del vasto Parco circostante; ogni giornata sarà inoltre arricchita dalla partecipazione di GRUPPI DI RICOSTRUZIONE STORICA ED ESIBIZIONI che permetteranno ai visitatori di immergersi nell’epoca trattata di volta in volta.

Le visite, tutte a cura dell’arch. Manrico Bissi, si terranno nelle date di seguito indicate, in 4/5 turni per ogni giornata; per ogni visita sarà necessario prenotarsi, in quanto negli ambienti interni non saranno ammesse più di 25 persone per volta.

Gli orari esatti e l’apertura delle prenotazioni saranno segnalati con apposita comunicazione qualche settimana prima di ogni evento.

DOMENICA 15 APRILE: I EVENTO – “IL CASTELLO DEGLI ENIGMI”, in collaborazione con il GAVN (Gruppo Archeologico Valnure);

DOMENICA 17 GIUGNO: II EVENTO – “L’ONORE DELLE ARMI”, in collaborazione con l’Associazione GENS INNOMINABILIS (gruppo di ricostruzione storica medievale di Castell’Arquato);

DOMENICA 2 SETTEMBRE: III EVENTO – “IL GIARDINO DEI SEGRETI”, in collaborazione con l’Associazione NOBLESSE OBLIGE (figuranti in costume ottocentesco di Salsomaggiore Terme).