Pro Piacenza, se salta il match con l’Alessandria sarà radiazione dal campionato

Pro Piacenza radiazione

Pro Piacenza, se salta il match con l’Alessandria sarà radiazione dal campionato come è accaduto al Modena l’anno passato. Sono ore drammatiche, sportivamente parlando, per il club rossonero. Il Presidente Panella però sembra non arrendersi. Infatti è intenzionato a trovare un terreno di gioco e affrontare l’Alessandria soprattutto affidandosi ai giovani del vivaio.

Intanto altri elementi del Pro si sono accasati in altre squadre. Nolè è passato alla Virtus Verona, Remedi all’Arezzo, Scardina al Fano, Bajic è tornato alla Cremonese e Nava al Rimini.

Intanto ieri sono ricominciati gli allenamenti. La seduta diretta da Maspero ha visto all’opera 14 giocatori, pescando soprattutto dalla squadra di ragazzi della Berretti. Presenti anche i due portieri dell’organico che però non scenderanno in campo, come la maggior parte delle altre pedine della prima squadra rimasta per il mancato pagamento delle mensilità arretrate.

Anche in caso di composizione di una squadra da mandare in capo rimane il nodo del terreno di gioco. Potrebbe scattare un nuovo accordo per il Garilli, ma andrebbero pagati i canoni d’affitto arretrati e quello di domenica 20 gennaio. Un’altra soluzione, ancora tutta da verificare, sarebbe la disponibilità dello stadio di Forlì.

Leggi altre notizie sul Pro Piacenza oppure approfondisci sul Sito ufficiale dei rossoneri.