Prosegue fino al 15 luglio la Salita al Pordenone. AUDIO

 

L’ultimo weekend ha fatto registrare un ragguardevolissimo numero di visitatori che sono saliti alla cupola del Pordenone. Adesso, sono in numero maggiore i piacentini (che si sono evidentemente riservati di fare la Salita negli ultimi giorni utili).

Anche gli eventi collaterali (quelli già svoltisi sono giunti ormai al numero di 56) hanno visto un esplodere di presenze, specialmente in occasione della presentazione della ristampa del libro di Padre Andrea Corna su Santa Maria di Campagna, nonché della presentazione del libro di monsignor Guido Tammi su modi di dire, proverbi e detti in dialetto piacentino. Crescente (sia pure in modo minore) il numero delle presenze alle mostre del Genovesino e dei nuovi Ghittoni allestite a Palazzo Galli.

In totale i biglietti staccati ad oggi sono 48.000 circa, ma sono preannunciate anche numerose visite guidate e di gruppi organizzati. Rispetto alle previsioni iniziali, rapportate a quattro mesi della durata dell’evento, è stato largamente superato il numero dei partecipanti ipotizzato.

Siamo comunque in presenza di una partecipazione che ha imposto all’organizzazione di prorogare la durata dell’evento stesso per poter corrispondere a tutte le attese e richieste.

La Banca di Piacenza ha annunciato che sia la Salita che le mostre di Palazzo Galli resteranno aperte, con le stesse modalità sinora seguite, fino al 15 luglio per cui la chiusura verrà sostanzialmente a coincidere con quella della mostra in corso al Duomo, con relativa Salita al Guercino (com’è noto, l’acquisto dei biglietti per entrambi gli eventi è reciprocamente scontato).

Con le stesse modalità di prima e di cui al regolamento è prorogato anche il concorso “Un selfie sulla Salita al Pordenone”. La nuova scadenza è fissata al 10 luglio.

Dato il successo ottenuto delle manifestazioni collaterali (quelle inizialmente previste in 54, sono state invece 56), altre ne verranno promosse. In particolare, ne saranno organizzate altre 15, per cui al termine dell’evento (ed a parte altre ad oggi solo ipotizzate) le manifestazioni collaterali verranno ad essere per lo meno 71.

E’ di nuovo preannunciata la presenza di Vittorio Sgarbi ed uno spettacolo musicale su Verdi piacentino sul sagrato di Santa Maria di Campagna, oltre che una nuova visita a chiese e palazzi finora mai aperti al pubblico (evento organizzato in collaborazione con IVRI).

Anche la Famiglia Piasinteina organizzerà altri eventi sul sagrato della chiesa (in caso di maltempo nel refettorio dei frati). Appuntamenti sono annunciati a Monticelli e Cortemaggiore. Il programma dettagliato delle manifestazioni collaterali verrà, appena definito nei particolari, reso noto sul sito www.salitaalpordenone.it e sul sito della Banca (www.bancadipiacenza.it).