Punti di vista: “Squadra da amare”. L’analisi di Andrea Amorini dopo Piacenza-Renate – AUDIO

punti di vista, piacenza calcio

E’ scientificamente provato che i “punti di vista” di Andrea Amorini siano la lettura preferita da ogni tifoso del Piacenza calcio

blank

L’analisi dell’esperto di Radio Sound

Una squadra di cui non puoi che innamorarti.

Si, perché con il Renate sembrava la classica partita in cui puoi giocare anche molto meglio ma sei punito ad ogni occasione. Invece no, il Piace non ha mollato e ha trovato un pareggio nel finale, pur essendo in dieci dopo l’espulsione di Bruzzone.

L’emblema della partita è l’azione del secondo gol: il Renate lascia scorrere il pallone sul fondo, ma Simonetti recupera ed appoggia per Lamesta che con un sinistro delicato permette a Gonzi (il capocannoniere della squada con 4 reti) di segnare. Ma se l’emblema è quello, il man of the match è Lamesta: entra a 16 minuti dalla fine e serve due assist di grandissima qualità.

La riflessione finale

Il Piacenza segna meno di quanto crea. I numeri dicono che, ad oggi, i biancorossi sono il primo attacco con 12 reti, ma solo uno da parte degli attaccanti. La chiave di volta è tutta lì: se gli attaccanti riusciranno a crescere e a diventare decisivi, questa squadra diventerà più che una sorpresa in questo campionato.

I punti di vista sulla prestazione del Piacenza calcio in formato video

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank