Rapina un negozio e fugge, bloccato da un finanziere fuori servizio. In manette anche la complice

Rapina un negozio e fugge, bloccato da un finanziere fuori servizio. E’ accaduto nel pomeriggio del 7 maggio. Un militare della guardia di finanza di Piacenza, libero dal servizio, ed una pattuglia dei carabinieri immediatamente accorsa hanno tratto in arresto un rapinatore e la sua complice. I due avevano appena messo a segno una rapina in un negozio del centro della città.

Il malvivente, dopo aver spintonato il titolare del negozio che lo aveva sorpreso, ha tentato di darsi alla fuga uscendo dal locale. Il militare, che si trovava sul posto di passaggio, attratto dalle grida di aiuto del negoziante, si è coraggiosamente avventato sul soggetto. E’ riuscito, dopo un corpo a corpo, a bloccarlo a terra, nonostante i ripetuti tentativi del rapinatore di divincolarsi. Ne’ il militare ne’ l’arrestato hanno subito lesioni.

Immediatamente sul posto è giunta una pattuglia della sezione Radiomobile della compagnia carabinieri di Piacenza. Oltre a dare manforte al militare della guardia di finanza, è riuscita ad individuare, tra le persone nel frattempo assembratesi, la complice del rapinatore. La donna stava fungendo da “palo”, la quale era scesa momentaneamente dall’auto per accertarsi di cosa fosse successo.

I due arrestati, di etnia sinti e con numerosi precedenti penali per vari reati, sono stati tratti in arresto. Dovranno rispondere di rapina impropria in concorso tra loro. Si trovano ora al carcere di Piacenza.

L’accaduto testimonia per l’ennesima volta quanto sia stata tempestiva, coordinata e sinergica l’azione sul territorio piacentino delle forze di polizia, sempre pronte ad intervenire a tutela di tutti i cittadini in situazioni di pericolo.

Leggi anche