Da Roma la lettera ai parlamentari: “Restituire dignità alla Provincia come ente per il rilancio dei territori”

Piacenza 24 WhatsApp

Anche la Provincia di Piacenza – con il consigliere provinciale Giulia Monteleone – ha partecipato all’Assemblea dei Presidenti di Provincia, convocata da Upi, che si è riunita l’11 maggio scorso a Roma: nell’occasione è stata approvata la relazione del presidente di UPI, Michele De Pascale, dal titolo “Costruire la nuova Provincia: dalle riforme necessarie ai modelli da condividere”.

«La volontà – spiega Monteleone – è quella di restituire dignità alla Provincia come istituzione costitutiva della Repubblica, come ente esponenziale per il rilancio degli investimenti a livello locale e come “Casa dei Comuni” a supporto degli enti locali del territorio. Considero l’incontro di Roma come un’esperienza di notevole importanza e uno snodo decisivo per finalizzare l’ottimo lavoro svolto dall’UPI in questi anni, sia a livello politico sia a livello tecnico».

Proprio intervenendo all’Assemblea capitolina, la Ministra degli Interni Luciana Lamorgese ha annunciato che il Disegno di Legge di riforma del TUEL che interviene a risolvere alcune delle attuali criticità delle Province è stato trasmesso al Consiglio dei ministri: una volta discusso e approvato, inizierà l’iter parlamentare.

Era una notizia attesa da tempo: la Provincia del prossimo futuro viene ristrutturata (il testo reintroduce la Giunta provinciale e allinea i mandati di Consiglio e Presidenza a cinque anni) per essere un ente in grado di divenire la sede naturale in cui concentrare la promozione degli investimenti territoriali e i servizi di assistenza ai Comuni, dalla progettazione alla Stazione Unica Appaltante.

Accogliendo l’invito del presidente UPI De Pascale, la Provincia – tramite una lettera del presidente Patrizia Barbieri – ha trasmesso l’O.d.G. approvato all’unanimità a Roma, e successivamente dallo stesso Consiglio della Provincia di Piacenza, ai parlamentari e ai consiglieri regionali piacentini, nonché alle associazioni di categoria piacentine: l’invito a tutti è di sostenere – nei reciproci ruoli – le istanze del documento.

UPI provvederà poi a raccogliere i pronunciamenti degli enti di tutta Italia per l’invio al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Senato e Camera, al Presidente del Consiglio e a tutto il Governo.

«Una Provincia più forte sotto il profilo istituzionale, funzionale e finanziario – conclude Giulia Monteleone – corrisponderà pienamente al bene dei nostri territori, dei nostri cittadini e delle nostre imprese, perché sarà in grado di sostenere meglio la ripresa economica, occupazionale e sociale. Contribuire ad accelerare l’approvazione di queste riforme è un’occasione per essere protagonisti di un innovativo quadro normativo, in grado sia di semplificare l’amministrazione del territorio sia di favorire uno sviluppo omogeneo, a vantaggio di tutti».  

Radio Sound
blank blank