Rugby, serie A. I Lyons superano di forza L’Aquila e conquistano la semifinale

 

blank

L’Aquila Rugby Club – Sitav Rugby Lyons 0-34 (0-24)

Marcatori: p.t. 10′ cp Guillomot (0-3); 23′ Pedrazzani tr. Guillomot (0-10); 35′ m. Thrower tr. Guillomot (0-17); 37′ m. Bruno tr. Guillomot (0-24): s.t. 60′ m. Bruno (0-29); 67′ m. Bruno (0-34).

L’Aquila Rugby Club: Palmisano (62′ Ciaglia); Pupi (61′ Angelozzi G.), Sansone (52′ Angelozzi P.), Rettagliata G., Ciofani; Viacava, Speranza; Cerasoli (c), Troiani, Ponzi; Basha (24′ Barducci), Grassi; Rossi (61′ Tinari), Fusco, Grant. A disposizione non entrati: Vaschi, Angelini.
All.: Troiani / Rotilio

Sitav Rugby Lyons: Thrower (69′ Stella); Via G., Conti (67′ Forte), Mori, Bruno (c); Guillomot, Via A. (69′ Rivetti); Masselli, Cisse, Bance (63′ Benelli); Merli (67′ Vitiello), Pedrazzani (61′ Tarantini); Salerno (46′ Rapone), Borghi, Grassotti. A disposizione non entrati: Ceresa.
All.: Orlandi

Arbitro: Chirnoaga (Roma)

Cartellini: 74′ giallo a Tarantini (Lyons)

Calciatori: Guillomot (Lyons) 4/6.

Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 0; Rugby Lyons 5.

Note: giornata di sole, temperatura miste, terreno in ottime condizioni. Spettatori 300 ca. Prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto del 6 aprile 2009.

 

La Sitav Rugby Lyons si impone di forza su L’Aquila e raggiunge il primo degli obiettivi che si era prefissata a inizio stagione. Il successo sugli abruzzesi permette infatti ai piacentini di raggiungere il Cus Genova fra le semifinaliste che si giocheranno i due posti disponibili per l’Eccellenza.

 

A L’Aquila il match comincia sui binari dell’equilibrio con le due squadre che si fronteggiano ad armi pari. I primi a rompere gli indugi sono gli uomini di Orlandi e Solari che al 10’ sfruttano un calcio piazzato che permette a Guillomot di muovere il tabellino. Il primo quarto di gara vede i bianconeri imporre poco alla volta il proprio gioco costringendo L’Aquila a chiudersi in difesa. L’assedio termina la 23’ quando, sugli sviluppi di una touche, la maul bianconera permette a Pedrazzani di segnare la prima meta dell’incontro. La seconda marcatura arriva al 35’ e questa volta è merito dei trequarti con Giovanni Via che serve Thrower. I bianconeri si ripetono due minuti dopo con Bruno autore della terza meta. Le due squadre vanno quindi negli spogliatoi sul 24 a 0 in favore dei Lyons.

La ripresa si apre invece con la prepotente reazione dell’Aquila che prova in tutti i modi a riaprire l’incontro, ma deve scontrarsi con l’impeccabile difesa dei bianconeri. Al 60’ alla prima occasione del secondo tempo è ancora capitan Bruno che finalizza una bella azione corale e permette ai Lyons di ottenere il punto di bonus. Al 67’ Bruno segna la sua terza meta personale e ritocca il risultato per il 34 a 0 finale.

 

A fine partita il tecnico bianconero Paolo Orlandi può finalmente esultare: «Se mi avessero detto che avremmo vinto lasciando L’Aquila a zero non ci avrei mai creduto. Si tratta di una grande soddisfazione sia mia personale che per i ragazzi che hanno conquistato la matematica certezza di raggiungere la semifinale. Sicuramente non ci possiamo fermare ora, ma dovremo continuare a lavorare per crescere ancora. Infine ci tengo a dedicare la partita a Matteo Mozzani augurandogli una pronta guarigione.»

Autore di una tripletta, capitan Bruno ha così commentato la prestazione bianconera: «È stata una partita difficile su un campo dove non è semplice vincere per nessuno. Abbiamo fatto una bella prestazione e, dopo i primi minuti dove non abbiamo brillato, abbiamo cambiato marcia e fatto la differenza. Complimenti a tutti i compagni e in particolare a Riccardo Borghi che è entrato all’ultimo e si è fatto trovare pronto con un’ottima prestazione. Ora dovremo pensare a raggiungere il Genova e ad arrivare primi.»

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank