Salita al Pordenone, evento di chiusura tra musica e bilanci

La “Salita al Pordenone” organizzata ed allestita dalla Banca di Piacenza nella basilica di S. Maria di Campagna – attraverso il recupero ed il restauro dell’antico camminamento degli artisti, che consente di salire fino ai piedi della cupola per ammirare da vicino gli affreschi di Giovanni Antonio de’ Sacchis – chiuderà ufficialmente domenica prossima.

Dopo oltre quattro mesi d’apertura (con una proroga di cinque settimane), ottantadue manifestazioni collaterali ed un numero complessivo di visitatori che va decisamente oltre ogni più rosea aspettativa, la “Salita al Pordenone” verrà salutata con un evento di chiusura – allietato da intermezzi di musica classica e sinfonica – in programma domenica 15 luglio alle 18 nei chiostri del Convento dei Frati minori.

Sarà l’occasione per ringraziare tutti gli attori, le Istituzioni e gli sponsor che hanno contribuito ad organizzare questo straordinario evento culturale che ha portato il nome di Piacenza in giro per il mondo, ma anche per tracciare un bilancio complessivo della “Salita” che, nonostante l’evento di chiusura, rimarrà eccezionalmente aperta ancora per altre due serate. In occasione dei Venerdì piacentini 2 – il 20 e il 27 luglio – sarà infatti possibile salire in cupola gratuitamente dalle 21.30 alle 24 (ultima salita alle 23), prenotando sul sito www.midaticket.it

Durante l’evento di chiusura saranno resi noti e premiati i vincitori del concorso “Un selfie sulla Salita al Pordenone”, organizzato dal popolare Istituto di credito di via Mazzini.