Schianto e morte dell’agente Giuseppe Beolchi, patteggia un anno e 27 giorni il collega al volante

Morte dell’agente della polizia stradale Giuseppe Beolchi. Patteggia un anno e 27 giorni, pena sospesa, il collega che in quel momento si trovava al volante dell’auto.

Lo schianto era avvenuto mercoledì 20 dicembre 2017, lungo l’autostrada A1 all’altezza di Guardamiglio. La vettura su cui viaggiava l’agente piacentino si era schiantata contro un tir e Beolchi, 45 anni, che in quel momento si trovava sul sedile del passeggero, aveva perso la vita.

La sentenza è stata emessa dal tribunale di Lodi, il poliziotto doveva rispondere di omicidio stradale.