Scienze della vita, tornano gli Stati generali della ricerca. Ospite Antonino Zichichi

Scienze della vita, tornano gli Stati generali della ricerca. E’ passato un anno dalla prima edizione degli Stati Generali della Ricerca. Anche quest’anno il Comune organizza, in collaborazione con le Università e le Regioni Emilia Romagna e Lombardia, due giorni dedicati alle traiettorie tecnologiche innovative. Inizia così, come preannunciato, l’approfondimento di uno dei cinque ambiti tematici analizzati nell’evento del 2018: scienze della vita, agroalimentare, ricerca industriale, energia ambiente, trasformazione digitale.

Molti gli appuntamenti attesi per questa edizione che si preannuncia ricca di incontri, contenuti e relatori di rilievo. Anche se l’area delle Scienze della Vita comprende moltissime tematiche che non possono essere affrontate integralmente in due giorni. Importante contributo ai temi trattati proviene dalle Università della Regione Emilia Romagna, soprattutto quelle del territorio; tra queste Università Cattolica del Sacro Cuore e Politecnico di Milano, sede di Piacenza.

Ospite Antonino Zichichi

La lectio magistralis sarà tenuta dallo scienziato di fama mondiale e Professore Emerito Antonino Zichichi. Prestigiosi anche gli altri relatori che tratteranno di nanomedicina, di sistema sanitario globale, di meccanismi neurali. Ma anche di cosmeceutica, di longevità, di biotecnologie, di alimenti sicuri, di medicina personalizzata, di medicina di precisione, di qualità della vita e di altro ancora. Anche il nostro territorio in termini di innovazione, ricerca e life science ha molto da dire; pertanto ascolteremo medici che illustreranno alcuni progetti di ricerca in corso a Piacenza, apprezzati a livello mondiale.

E poiché “Scienze della Vita” riassume tutte le discipline scientifiche che si occupano degli organismi viventi, non mancherà un intervento dedicato ai nostri amici animali. La condivisione di un sapere medico-scientifico altamente innovativo, ma allo stesso tempo scientifico e accreditato, sarà il filo conduttore di questa full-immersion di due giornate.

“Con gli Stati Generali ci poniamo come strumento di promozione e di ricerca che miri alla crescita del livello scientifico e tecnologico; ma anche alla creazione di valore migliorando la conoscenza e la qualità della vita dei cittadini. Grazie a tutto lo staff organizzativo e grazie a tutti gli attori dell’evento con i quali abbiamo avuto il privilegio di collaborare”. Il commento del sindaco Patrizia Barbieri.