Segnali positivi dalla Wixo Lpr, Monza battuta nella quinta amichevole

WIXO LPR PIACENZA – GI GROUP MONZA 3-1 (26-24, 25-22, 30-28, 22-25)

blank

WIXO LPR PIACENZA: Manià (L), Parodi 13, Alletti 5, Giuliani (L), Marshall 7, Baranowicz 6, Kody 16, Yosifov 13, Hershko 3, Fei 10, Cottarelli. All. Giuliani.
GI GROUP MONZA: Blasi 2, Karakula, Dzavoronok 17, Brunetti (L), Finger 14, Rizzo (L), Langlois 8, Terpin 2, Barone 9, Hirsch 10, Mazza 3, Arasomwan 5. NE Mariotti. All. Falasca.

WIXO LPR PIACENZA
BATTUTA
Ace 7
Errori 19

RICEZIONE
Positiva 52%
Perfetta 32%

ATTACCO 51%

MURI 12

GI GROUP MONZA
BATTUTA
Ace 10
Errori 18

RICEZIONE
Positiva 50%
Perfetta 34%

ATTACCO 41%

MURI 8

Arrivano buone notizie ed indicazioni positive in casa Wixo LPR Piacenza al termine del quinto allenamento congiunto tenutosi tra le mura amiche del PalaBanca. A metà della sesta settimana di preparazione Piacenza accoglie la Gi Group Monza per quella che si può definire la sfida di ritorno dopo il confronto andato in scena il 9 settembre scorso in casa della squadra di coach Falasca.

Tra le fila di Monza mancano ancora alcune pedine fondamentali (Botto, Buti, Shoji e Walsh) ma i brianzoli hanno la loro da dire, giocando fino all’ultimo ogni pallone. Dall’altra parte della rete i biancorossi ricevono applausi e ovazioni dal numeroso pubblico accorso anche in questa occasione per sostenere questa nuova Wixo LPR che ha già dimostrato di voler far divertire il suo pubblico.

C’è spazio per tutti in campo, si parte con la formazione tipo per poi lasciare spazio alle seconde linee con Kody che continua a stupire riconfermandosi best scorer della Wixo LPR con 16 punti all’attivo (di cui 3 ace e 1 muro) ed il 63% in attacco in soli 2 set e mezzo giocati. Chiudono a doppia cifra anche Yosifov (13 punti di cui 2 a muro) con un impressionante 73% in attacco, Parodi (13 punti di cui 1 ace) e Fei (10, di cui 2 muri) che gioca però solo 2 parziali.
Per Monza Dzavoronok risulta il miglior realizzatore mettendo a terra 17 punti (di cui 3 ace e 1 muro) seguito a ruota da Finger (14 punti) e Hirsch (10 punti di cui 2 ace e 2 muri).

La Gi Group Monza supera in battuta i padroni di casa: 10 ace contro i 7 biancorossi (due di Baranowicz) ma la Wixo Piacenza risponde positivamente in attacco (52% contro 41%) e a muro (ben 12 contro gli 8 di Monza).
Giuliani schiera il sestetto tipo con Baranowicz in regia, Fei opposto, Parodi e Marshall in posto 4, Yosifov e Alletti al centro, Manià libero.

Piacenza parte a rilento e deve subire gli ace di Langlois (3-6) e Dzavoronok (9-10). In cattedra sale Fei che, riscaldato il braccio, firma il 14 pari. Gli ingranaggi della Wixo LPR iniziano a girare, Baranowicz trova l’allungo grazie all’ace che vale il +3 (19-16): sembra un monologo biancorosso con Fei vincente sulla diagonale del 22-21 e Yosifov con il primo tempo del 23-21; poi, dopo il 24-21 di Parodi, Monza recupera terreno grazie a Hirsh sui 9 metri (24-23) e a un muro che non lascia passare un filo d’aria (24-24). Giuliani, per alzare il muro, cambia Baranowicz con Kody e la Wixo LPR conquista il 26-24.

Con un super muro di Marshall, Piacenza nel secondo set parte con la marcia ingranata fino ad arrivare al 5-1 che ne consegue il relativo time out di coach Falasca. Yosifov (6-1) rincara la dose poi Monza, con pazienza e determinazione, aggancia i padroni di casa fino al 7 pari. Spazio quindi alla diagonale Cottarelli-Kody con l’opposto camerunense che cerca di allontanarsi dagli ospiti a più riprese. Il punto a punto prosegue (13-13 Hirsch), Baranowicz e Fei rientrano in campo, Alletti mette a segno l’ace del 15 pari, Fei (17-15), Parodi (18-16) e Yosifov (20-17) fanno il resto. Marshall spinge con la parallela del 22-20, Alletti (23-21) e Fei (24-21) tengono a distanza gli uomini di Falasca. Langlois (24-21) cerca il recupero, Alletti chiude la porta sul 25-22.

Terza frazione più equilibrata, Piacenza parte bene (5-3) poi l’equilibrio ha il sopravvento con le due compagini a braccetto dal 5-5 all’8-8; Monza cambia marcia e Giuliani corre ai ripari chiedendo time sull’8-10. Parodi annulla il vantaggio degli ospiti sul 10-10, Kody (14-14) cerca il sorpasso ma Blasi firma l’ace che sancisce il +2 (14-16). Monza corre fino al 16-18 di Finger, Kody centra l’obiettivo pareggio (ace 19-19) e sorpasso (22-20), Parodi mantiene il vantaggio (ace 24-21) e Falasca chiede time out. Il successivo servizio di Parodi finisce in rete (24-24) riaprendo i giochi: Piacenza si vedrà annullare ben 5 match point dalla Gi Group; Kody conquista la parallela del 29-28 passando la palla a Baranowiczz che, sui 9 metri non sbaglia (ace 30-28).

Spazio alle seconde linee per il quarto set aggiuntivo: Hershko si porta subito in vantaggio (3-1) supportato da un Yosifov in super spolvero a muro (4-1 e 7-4) e in attacco (7-6). Dzavoronok rimette il parziale in parità (8-8) che prosegue fino al 12-12 di Kody, poi la Wixo LPR mette la freccia (13-12) dopo una super ricezione di Giuliani e la chiusura di Hershko (13-12). Kody corre sul 17-15, Blasi annulla con l’ace del 17-17 poi Terpin (19-21) e Dzavoronok (ace 19-22) ribaltano l’andamento del set. Parodi tenta di limitare i danni (21-24) ma la chiusura spetta a Monza per il 22-25.

Alberto Giuliani (allenatore Wixo LPR Piacenza): “E’ stato un buon test, proseguiamo il nostro lavoro ed i nostri obiettivi da raggiungere e centrare. Abbiamo fatto un piccolo step in avanti, sicuramente ci sono ancora tanti aspetti da migliorare. In generale sono soddisfatto, abbiamo migliorato un po’ in tutti i fondamentali ma sotto alcuni aspetti siamo ancora lontani dalla sufficienza. Ci ritroviamo comunque in linea con la preparazione, dobbiamo far fronte con qualche acciacco che ci ha limitato, ma rientra tutto nella routine”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank