Serie A2 – Terza sconfitta consecutiva per l’Assigeco Piacenza: al PalaCarnera vince Udine 95-86

assigeco piacenza

La missione rossoblu al “PalaCarnera” si conferma difficile ma non impossibile per l’Assigeco Piacenza. Udine può sfruttare più tonnellaggio e centimetri (34-17 a rimbalzo) una rotazione a dieci giocatori, con cinque in doppia cifra, e la capacità di tenere alte percentuali dal campo (70% da due, 53% da tre) con buona circolazione di palla (27 assist) nonostante le 22 palle perse (14 nel primo tempo) propiziate dalla determinazione difensiva dell’Assigeco.

La cronaca

I ragazzi di Stefano Salieri incassano la terza sconfitta in fila contro una delle “grandi” del girone uscendo ancora dal campo con i complimenti per una nuova prestazione volitiva e intensa che certifica, al di là del risultato, i progressi registrati dal gruppo nell’ultimo mese di attività.

blank

Non basta all’Assigeco il trentello sfiorato da Gabe DeVoe, fulcro degli schemi offensivi, e la capacità di Guariglia di bruciare anche dal perimetro la retina avversaria.

I giocatori di coach Boniciolli, un big del basket italiano, prendono subito l’inerzia nonostante la resistenza rossoblu (12-11 al 9’) penalizzati dalla cattiva mira da tre nel primo quarto (0/7).

Non basta la pressione

L’Assigeco punta a mettere pressione sul perimetro ruotando bene in area per raddoppiare sui tagli dei lunghi avversari e giocare in transizione veloce. I padroni di casa nel secondo quarto lasciano qualche pallone nelle reti difensive biancorossoblu ma da fuori sbagliano pochissimo (31-21 al 5’, 36-30 al 7’) e sono micidiali quando arrivano vicino al ferro.

Dada Pascolo e Luca Cesana spingono l’orgoglio Assigeco esaltato dalle mosse di Lorenzo Querci e Lorenzo Galmarini. La fase difensiva prevale nel primo tempo; gli attacchi esplodono nella seconda parte di gara.

Udine viaggia sicura con Cappelleti, Mussini e Giuri a dare ritmo e sostanza sul perimetro con Esposito e Lacey. Antonutti non sbaglia un arcobaleno dall’arco, Walters e Pellegrino sono incisivi all’ombra del canestro.

Nel terzo quarto le triple di Luca Cesana, Gabe DeVoe e Tommaso Guariglia tengono in scia l’Assigeco (61-59 al 6’, 66-65 all’8’) che lotta duro anche nella parte conclusiva della serata (78-73 al 2’) scivolando sul massimo vantaggio locale (90-77 al 7’) senza più riuscire a riprendere in mano il copione della gara.

APU OLD WILD WEST UDINE – UCC ASSIGECO PIACENZA 95-86

(17-11, 43-37, 73-68)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 10 punti, Walters 10, Mussini 13, Pieri ne, Antonutti 9, Esposito 11, Giuri 9, Nobile 7, Bovo ne, Pellegrino 8, Lacey 11, Ebeling 7. All. Matteo Boniciolli.

UCC ASSIGECO PIACENZA: Deri, Seck ne, Devoe 28 punti, Galmarini 5, Gajic, Pascolo 10, Guariglia 19, Querci 3, Sabatini 8, Cesana 13. All. Stefano Salieri.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank