Serie B – Per i Fiorenzuola Bees trasferta da bollino rosso contro la Pielle Livorno

fiorenzuola bees
Piacenza 24 WhatsApp

Dopo aver sfatato il tabu dei palazzetti avversari e sconfitto con una grande prova la Virtus Cassino a domicilio, i Fiorenzuola Bees con il vento in poppa si apprestano ad affrontare la seconda trasferta consecutiva. La sfida che attende i ragazzi di coach Dalmonte è di quelle da bollino rosso, nel catino livornese del PalaMacchia ed ospiti della Pielle Livorno (domenica 4 febbraio, ore 18).

I Bees arrivano alla partita con una posizione di classifica che li vede al 10° posto a quota 20 punti in classifica, a +2 sulla zona playout ma a -2 punti dal 5° posto in classifica. A Cassino Venturoli e Giacchè si sono dimostrati esiziali nella sfida contro la squadra di coach Auletta, chiudendo un’ottima settimana personale con 37 punti in combinata (19 per la guardia emiliana, 18 per il play marchigiano), conditi da un clamoroso 100% al tiro da 2 e 75% da 3 punti per i due giocatori dei Bees.

Nella sfida del PalaVirtus, nei Bees è stato ancora una volta buono anche l’apporto di Seck, con il centro dei gialloblu che ha confermato l’ottima prestazione disputata a Desio nonostante il ko di squadra finale.

Il focus su Pielle Livorno

La sfida che attende Fiorenzuola Bees è tuttavia, come detto, sulla carta davvero proibitiva, con il caldo pubblico del PalaMacchia che sarà il sesto uomo in campo per una formazione che vede già delle grandi penne nel proprio roster. La Caffè Toscano Pielle Livorno è infatti una delle tre capoliste del girone A di Serie B Nazionale Old Wild West 2023/2024, con 16 partite vinte e 5 sconfitte complessivamente. I ragazzi di coach Cardani arrivano alla sfida con un record davvero importante di ben 9 vittorie nelle ultime 10 partite disputate, con il +28 su Piacenza ed il +17 su Sant’Antimo che sono stati gli ultimi scalpi per i livornesi.

Con otto giocatori costantemente sopra i 20 minuti di utilizzo, la Caffè Toscano Pielle Livorno è squadra equilibrata e con armi distribuite in ogni settore; i play-guardia Chiarini, Laganà e Rubbini (ex di giornata) consegnano equilibrio e talento in cabina di regia, con Campori, Ferraro e Manna sugli esterni a dare ulteriore valvola di sfogo ad un reparto lunghi che vede giocatori del calibro di Pagani e Diouf.

Lorenzo Dalmonte ha parlato ai microfoni alla vigilia della sfida

“Arriviamo alla partita al termine di una settimana in cui abbiamo lavorato duramente dopo una partita che ci ha reso contenti per la vittoria contro una squadra ostica come Cassino. Il campionato disputato da Cassino è stato finora gagliardo, li abbiamo costretti a rimanere a 73 punti e la chiave è stata la nostra difesa. Dopo un paio di giorni di riposo, abbiamo lavorato per prepararci ad una sfida sicuramente difficile come quella contro la Pielle, cercando di recuperare gli acciacchi che avevamo fisiologicamente avuto con il tris di partite infrasettimanale”.

Radio Sound
blank blank