Serie D: è il momento del derby. Vigor Carpaneto – Fiorenzuola

La serie D non si ferma. Mercoledì alle 14:30, il girone D del primo campionato dilettantistico, scende in campo per la 15a giornata. Più precisamente, al San Lazzaro di Carpaneto, andrà in onda il 3o derby tutto piacentino di categoria: la Vigor Carpaneto che occupa il 3o posto in campionato riceve il Fiorenzuola 6o. La formazione di mister Rossini è la vera sorpresa di questi primi tre mesi di stagione. Le 7 vittorie complessive e le sole due sconfitte, hanno proiettato la truppa del presidente Rossetti fino ai primissimi posti della classifica (-7 dal Modena capolista). Di contro i rossoneri non sono da meno. Nonostante un leggero calo rispetto all’anno passato (5 sconfitte finora), il club allenato da mister Lucio Brando si è preso il lusso di strapazzare il Modena con un 1-4 applaudito da tutto il Braglia.
Come arrivano le due squadre al match?
La Vigor ha il vento in poppa. Tre vittorie, un pareggio e una sconfitta (sul campo del Ciliverghe terzultimo) sono il ruolino di marcia nelle ultime 5 per i biancazzurri. Un rendimento che solo Modena, Reggio e Pergolettese hanno saputo scavalcare. Il Fiorenzuola però è poco distante. Con due vittorie, un pari, due sconfitte (Lentigione e Pergolettese) e 7 punti raccolti, la formazione del presidente Pinalli è al 7o posto come ruolino di marcia nell’ultimo mese.
I numeri della sfida:
La Vigor conserva la 2a miglior difesa del torneo, mentre il Fiorenzuola gode del 4o attacco.
Al San Lazzaro, teatro della sfida di domenica, la Vigor non ha ancora perso (5 vittorie e 2 pareggi), mentre il Fiorenzuola in trasferta ha raccolto solo 8 dei 21 punti totali.
I due unici precedenti legati alla passata stagione (doppio 1-1) ci dicono di una sfida piuttosto equilibrata. All’andata fu la Vigor a trovare il vantaggio con i rossoneri che risposero, mentre al ritorno accadde l’esatto opposto.
Da tenere d’occhio in casa Vigor è sicuramente Julien Rantier. Il veterano con 35 primavere alle spalle sembra ancora un ragazzino e, in campionato ha già timbrato 9 volte (un gol ogni 114’) senza rigori. Per il Fiorenzuola invece i principali pericoli sono due: Simone Saporetti ed Emanuele Anastasia. Il primo, classe 1998, è già andato a segno 5 volte, mentre il secondo fa ancora meglio, con 4 gol in sole 7 presenze (un gol ogni 76’).

Completano il turno: Adrense-Modena, Axys Zola-Fanfulla, Ciliverghe-Reggio Audace, Lentigione-Pavia, Mezzolara-Classe, Oltrepo-Crema, Pergolettese-Calvina, San Marino-Sasso Marconi