Sforza Fogliani: “In caso di alleanze, Piacenza è sempre l’anello debole col piattino dell’elemosina in mano”

“Piacenza deve cambiare rotta. Da oltre vent’anni stiamo perdendo centri decisionali e risorse, non si può continuare così”. Lo ha detto l’avvocato Corrado Sforza Fogliani in una recente intervista rilasciata al quotidiano online Ilmiogiornale.net. Il presidente del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza e di Assopopolari dipinge un quadro a tinte fosche di Piacenza. Una città autoreferenziale, destinata a diventare secondaria e di poca importanza quando si tratta di alleanze: “Se contemporaneamente si vuole andare con Milano, Cremona e Pavia o con Parma e Reggio Emilia si diventa l’anello debole del territorio. Quelli che vanno a trattare con il piattino dell’elemosina in mano e perdono sempre. Invece dovremmo imparare da città come Parma: non fa la comprimaria con nessuno ed è solo pronta ad attirare risorse senza cedere mai nulla, se non briciole che confermano indirettamente la sua primazia” ha detto Sforza Fogliani al giornalista Giovanni Volpi.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank