Smog, M5S: “A Piacenza si muore di diesel, decessi più numerosi che a Roma”

blank
Smog, livelli limite anche a Piacenza

“In Pianura Padana e in particolare a Piacenza e nella bassa cremonese si muore di Diesel, non fa eccezione la qualità dell’aria che viene respirata dai cittadini. I dati dello studio dell’International Institute for Applied Systems Analysis (IIASA) e del Norwegian Meteorological Institute (MetNorway), vedono le varie zone della Pianura padana in cima alle classifiche europee di morti per diesel. A Piacenza si muore di diesel come a Francoforte e più che ad Amburgo e Roma solo per citare aree metropolitane enormi del nostro continente” lo dichiarano i parlamentari del Movimento 5 Stelle Maria Edera Spadoni, Davide Zanichelli, Maria Laura Mantovani, Gabriele Lanzi.

“I dati nominati precedentemente parlano di un’area in cui vengono calcolati 15 morti premature causate dal diesel che va a toccare una concentrazione di Pm 2.5 dovute al NOX da diesel pari a 0.92. Tali cifre superano i morti nelle aree metropolitane europee come Amburgo (11 e 0.16) e Roma ( 13 e 0.15). A Piacenza quindi si muore come a Francoforte che vede 15 morti annue e una concentrazione di NOX da diesel pari 0.16, che è comunque minore della percentuale della città di Piacenza.”

“Come denunciamo da anni l’Italia è la maglia nera sui dati di morti per emissioni da diesel e siamo la maglia nero nelle politiche di rilancio di settori innovativi e sostenibili – continuano i parlamentari del Movimento 5 Stelle – Occorre invertire la rotta e sia il piano energetico del Movimento 5 Stelle che quello sulla mobilità predispongono soluzioni concrete e di rilancio industriale innovativo e amico di salute e ambiente. Maggiore attenzione all’ambiente e alla salute dei cittadini, è il grido che da tempo porta avanti il Movimento”

STOP NUOVE AUTOSTRADE – SI A PIANI REGIONALI TRASPORTI FERROVIARI LOCALI E INTERREGIONALI RADDOPPIATI “Ogni giorno oltre 25.000 automezzi viaggiano sull’autostrada Milano-Venezia, si vogliono spendere 10 miliardi per far transitare al massimo 58 treni merci sulla inutile linea ad alta velocità Brescia-Padova. A questo aggiungiamo che si vogliono realizzare nuove e inutili autostrade come la Cispadana, la bretella Campogalliano-Sassuolo, le varie Pedemontane che non faranno che aumentare l’inquinamento. Con un quinto della cifra si potrebbe rivoluzionare in maniera sostenibile il trasporto merci in tutta la pianura padana con raddoppi e potenziamenti ferroviari locali e interregionali, che sarebbero utili sia alla causa dell’inquinamento che al trasporto dei cittadini stessi facilitandone gli spostamenti”.

STOP IMMATRICOLAZIONE DIESEL, APPOGGIO AI BLOCCHI TRAFFICO DIESEL- “Insisteremo sin da ora per programmare nei prossimi anni il divieto d’immatricolazione di autovetture diesel /benzina e appoggiamo sin da ora ogni blocco in tal senso da parte delle città italiane a partire da quelle della Pianura Padana” continuano gli esponenti del Movimento 5 Stelle.

FINANZIARE ACCORDI PROGRAMMA PER PIANURA PADANA – “Gli accordi di programma per la pianura padana siglati nel giugno 2017, tra il Ministero dell’Ambiente e le Regioni della pianura padana interessate, non hanno avuto nei fatti alcuna copertura economica concreta. E’ ora d’invertire cambiando radicalmente rotta. È una questione di sopravvivenza umana, ancor prima che politica” concludono gli esponenti pentastellati.

Maria Edera Spadoni – Portavoce M5S Camera dei Deputati

Davide Zanichelli – Portavoce M5S Camera dei Deputati

Maria Laura Mantovani – Portavoce M5S Senato della Repubblica

Gabriele Lanzi – PortavoceM5S Senato della Repubblica

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank