Spazio 4, Pd: “Scarso pragmatismo”. Zandonella: “Proroga impossibile, il centro tornerà a disposizione dei giovani”

A seguito della nota del gruppo consiliare del Partito Democratico di Piacenza, che esprime forti critiche all’Amministrazione comunale in merito alla vicenda di Spazio 4, l’assessore alle Politiche giovanili Luca Zandonella sottolinea quanto segue: “Stiano tranquilli i consiglieri del Partito Democratico, l’Amministrazione comunale e il mio assessorato hanno bene in mente cosa portare avanti per i giovani di Piacenza. La mia azione non cambia di una virgola: incontro, ascolto e dialogo con tutte le associazioni giovanili del territorio, di qualunque tipo, rispetto alle quali prendo atto delle attività fatte e rilancio nuove proposte per aggiornarsi ai tempi. Questa è la mia attività svolta fino ad oggi in merito alle politiche giovanili, che in questo periodo sfocerà in una 3 giorni di confronto attivo con le tante associazioni e realtà coinvolte nelle politiche giovanili. Questo dimostra quanto siamo attenti a questo mondo, con un evento che prenderà il via domani, giovedì 21 dicembre nella bellissima cornice di Palazzo Gotico e proseguirà venerdì e sabato alla Cavallerizza, presso i locali del Cai e di Giardini sonori, con momenti di confronto sulle forme di partecipazione e le politiche giovanili da attivare a Piacenza, dj set e musica. In merito poi a Spazio 4, ribadisco nuovamente che il centro sarà a disposizione ancora delle realtà giovanili. Per finire, visto che tra i banchi del Pd va di moda dire che la maggioranza dovrebbe studiare, temo invece che ad andare a ripetizioni dovrebbe essere l’intero gruppo consiliare democratico, in quanto non era assolutamente possibile fare una proroga ad una concessione che terminava con date ben precise e con relativi finanziamenti”.

 


 

“Scarso pragmatismo e lontananza dalle istanze giovanili”. È il giudizio del gruppo consiliare del Partito Democratico di Piacenza, che commenta le modalità in cui l’assessore alle politiche giovanili Luca Zandonella ha affrontato la questione Spazio 4. “Esprimiamo solidarietà a tutti i ragazzi e le ragazze che nei prossimi mesi non avranno più un centro d’aggregazione cui affidarsi, nonché appoggio ai quattro educatori di Spazio 4 che – a causa dell’incapacità di questa Giunta – perderanno il proprio posto di lavoro”, aggiungono i consiglieri comunali Stefano Cugini, Giulia Piroli, Christian Fiazza e Giorgia Buscarini.

“Sembra che l’Amministrazione comunale di centrodestra non sappia orientarsi tra le necessità e le impellenze dei nostri tempi. Spazio 4 è nato per ridare linfa vitale a un quartiere difficile. In questi anni ha saputo coinvolgere i giovani tra i 14 e i 35 anni, di qualsiasi estrazione sociale e provenienza, offrendo loro uno spazio libero e gratuito per confrontarsi e arricchirsi di esperienze. Spazio 4 ha rappresentato una bellissima realtà di formazione, cultura e crescita personale. Ma la Giunta, accantonando l’ipotesi di un’eventuale proroga dell’attività, dimostrandosi priva di programmazione e disinteressata a un’opera di continuità, ha annunciato che dal 29 dicembre Spazio 4 chiuderà, in attesa di un nuovo gestore. Tuttavia, non conosciamo i tempi e i modi in cui l’Amministrazione vorrà agire, preservando o meno le fondamentali funzioni che fino ad oggi questo centro ha ricoperto”.

Proprio in questi giorni, durante l’evento On/Off, nel salone dei Giardini Sonori si dibatterà sul futuro dei centri di aggregazione giovanile: “In questi mesi rischieranno di spegnersi le energie che tengono in vita Spazio 4, complice l’approccio freddo e distaccato dell’assessore Zandonella”, commentano i consiglieri del Partito Democratico. “Verrà mortificato l’impegno di tanti giovani che si sono riconosciuti in Spazio 4, senza essere in grado di offrire una soluzione alla città”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank