“Studio per unknown” con la coreografia di Andrea Zardi al Teatro Gioia giovedì 22 Giugno

Il giovane danzatore e coreografo Andrea Zardi in questi giorni è in residenza al Teatro Gioia di Piacenza, ospite di Teatro Gioco Vita. Sta lavorando dalla scorsa settimana alla nuova creazione “Unknown”, di cui firma la coreografia e che lo vede in scena insieme a Stefano Scarnera.
Giovedì 22 giugno alle ore 20.30 è in programma “Studio per Unknown”, resa pubblica del percorso creativo. A seguire, Zardi presenterà anche un estratto da “Grindr”, presentato al Festival “Miniatures 2017” di Perugia, rassegna coreografica per assoli contemporanei che si è svolta nell’aprile scorso.
“Studio per Unknown” andrà poi in scena a Bologna venerdì sera, 23 giugno.
È il secondo anno che Andrea Zardi viene ospitato da Teatro Gioco Vita in residenza al Teatro Gioia: nel 2016 aveva lavorato alla creazione “Nòstoi | ViewRoom”, distribuita poi nella stagione teatrale 2016/2017.
Professionista dal 2011, di origine piacentina ma ora residente a Torino, dove concentra la maggior parte della sua attività, Zardi ha studiato presso Choròs Balletto di Piacenza, New dance concept, Hamlyn Ballet di Firenze, Eko Dance International program e NOD – Torino.
Si è formato con Loris Petrillo, Cristina Rizzo, Daniele Ninarello, Pompea Santoro. Danzatore per la LyricDance company nel 2011, Artemis Danza, Nicoletta Cabassi, Hervè Chaussard e Cie Willy Dorner. Ha coreografato per Spazio Tadini a Milano e presso la Lavanderia a Vapore di Collegno. Attualmente collabora con il teatro Trieste34 ed è assistente alla parte artistica della NOD Nuova Officina della Danza.
Ha lavorato a Torino presso il Centro Studi del Teatro Stabile per il progetto di digitalizzazione in occasione dei 60 anni, per l’ Ufficio Scuole del Teatro Regio e per la parte organizzativa del Festival Incanti – Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino.
Laureato in Storia dell’arte e Arti della scena con una ricerca sulla Danza contemporanea e Neuroscienza in collaborazione con il comitato etico dell’Università degli Studi di Torino e il reparto di Neuroradiologia dell’ospedale Molinette di Torino, ha seguito i seminari di Teatro e Critica per il Festival Orizzonti di Chiusi (SI) e della Fabrique Autonome des Acteurs in Bataville (FR). Attualmente lavora come ricercatore presso il DAMS di Torino.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank