Tangenziale di Castelsangiovanni, Foti (FdI) al governo: “Opera indispensabile”

blank

“Si metta a carico del futuro concessionario della tratta autostradale Torino-Alessandria-Piacenza la realizzazione della tangenziale di Castel San Giovanni: le ragioni ambientali ci sono tutte” è la richiesta che l’on. Tommaso Foti, deputato di Fratelli d’Italia, ha rivolto in un’interrogazione al Ministro Toninelli . “L’importante livello degli introiti economici sui quali potrà contare l’aggiudicatario della tratta – sostiene Foti – suggerisce infatti di chiedere che nel capitolato di gara sia inserito l’impegno prioritario di realizzare il collegamento tra il casello della A21 e Campo d’Oro, essendo detta infrastruttura di primaria importanza per il territorio di Castel San Giovanni>>. Per il deputato di Fratelli d’Italia non vi sono dubbi: “Castel San Giovanni – rimarca Foti -rappresenta una porta strategica di collegamento tra Lombardia ed Emilia-Romagna. E’ sede di uno dei poli logistici più importanti del Paese, ed è di tutta evidenza che la realizzazione della tangenziale porterebbe grandissimi benefici, sia per quanto riguarda i flussi di traffico attualmente insistenti su via Fratelli Bandiera, sia sotto il profilo ambientale”.

blank

“Le considerevoli criticità dovute all’attività di trasporto su gomma – spiega Foti – risultano recentemente aggravate dalle restrizioni imposte, per motivi di sicurezza, alla circolazione dei mezzi pesanti sul Ponte di Pievetta a Pieve Porto Morone”. Il parlamentare del movimento politico di Giorgia Meloni si rivolge quindi al Ministro delle Infrastrutture: “E’ dall’ormai lontano maggio 2017 – denuncia Foti – che i competenti organi si stanno occupando delle procedure necessarie per l’indizione della gara che assegnerà la gestione della tratta Torino-Alessandria-Piacenza. Considerato che è notorio come una gara di questa portata abbia tempi di assegnazione pari o superiori ai 2 anni, occorre non dormire sugli allori”.

L’appello di Foti a Toninelli è tranchant: “Non sono tollerabili ulteriori ritardi per la messa a bando della tratta, così come sarebbe inaccettabile – conclude il parlamentare di Fratelli d’Italia – indire la stessa senza che nel capitolato compaia l’obbligo per l’aggiudicatario di realizzare la tangenziale di Castel San Giovanni”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank