Traffico di cuccioli, 14 indagati. Perquisizioni anche a Piacenza

Traffico di cuccioli di cane, perquisizioni anche in provincia di Piacenza. I carabinieri forestali di Reggio Emilia hanno eseguito tre misure cautelari di divieto di dimora e di espatrio. Altri 11 risultano indagati. Le forze dell’ordine hanno scoperto una presunta associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di animali da compagnia. Le accusa vanno dal maltrattamento di animali, frode in commercio, falsità in atti fino alla truffa.

In corso anche perquisizioni e sequestri nelle province di Reggio Emilia, Piacenza, Ravenna, La Spezia, Grosseto, Bergamo e Monza. In particolare, per quanto riguarda Piacenza, le forze dell’ordine avrebbero eseguito una perquisizione in provincia di Piacenza, nella zona di Castel San Giovanni.

I provvedimenti dell’operazione ‘Crudelia’, dal nome della cattiva del film ‘La Carica dei 101’ arrivano da un’indagine del 2017. Indagine partita in seguito a controlli su strada e sequestri di centinaia di cuccioli di cane di razze pregiate, introdotti illecitamente in Italia.

Cani di razza provenienti dall’Est Europa viaggiavano stipati su furgoni senza acqua né cibo, privi di sistemi di identificazione (microchip), passaporti, libretti sanitari e vaccinazioni. Il giro d’affari dell’organizzazione si aggirava, secondo gli investigatori, sui 500 mila euro all’anno. In tutto sono stati sequestrati 129 cuccioli di cane illecitamente introdotti nel territorio nazionale.