Fiume Trebbia, Aipo stanzia 200 mila euro contro l’erosione delle sponde

blank
Piacenza 24 WhatsApp

A pochi giorni dalla riunione del tavolo del Trebbia con Provincia di Piacenza, amministrazioni locali, Carabinieri Nucleo Forestale, Parchi del Ducato e portatori di interesse per arginare l’erosione lungo il Trebbia nei comuni di Piacenza, Gragnano e Gossolengo il direttore vicario Zanichelli annuncia un cospicuo finanziamento per i primi interventi necessari grazie ai fondi di manutenzione regionali.

L’incontro-aperto per contrastare i fenomeni di erosione lungo il Trebbia, che AIPo (Agenzia Interregionale per il Fiume Po) ha organizzato alcuni giorni fa nella sede di Piacenza – riunendo attorno ad un tavolo ad hoc i soggetti direttamente interessati, amministrazioni e portatori di interesse – sembra dare subito frutti molto concreti. 

Audio intervista con il Direttore di AIPo Gianluca Zanichelli

L’evoluzione del Trebbia degli ultimi tempi – spiega Gianluca Zanichelli Direttore dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po – con le ultime piene che si sono succedute in modo frequente, tende ad allargare l’alveo erodendo le sponde specie in concomitanza dei ponti. Si rende necessario ricondurre l’alveo al di sotto del ponte, abbiamo deciso insieme agli enti interessati, di realizzare un intervento di somma urgenza di reindirizzamento verso la parte centrale del ponte con la realizzazione di un alveo secondario in modo che diminuisca la spinta sulle sponde e di conseguenza contenere l’erosione”.

I lavori

L’intervento sarà realizzato in parte da AIPo e in parte dalla Provincia di Piacenza al di sotto del loro ponte – illustra Zanichelli – AIPo ha stanziato 200 mila euro che provengono da fondi Regionali dell’Emilia Romagna e altri 100 mila euro da parte della Provincia di Piacenza per il tratto di sua competenza”.

Fenomeni che tendono a ripetersi

I fenomeni erosivi tendono a ripetersi anche per l’inclemenza del tempo – indica Zanichelli – quest’anno il numero dei fenomeni è stato molto elevatosia in autunno che in primavera, ora le cose sembrano volgere al meglio, abbiamo già fatto una serie di lavori dopo le piene autunnali a monte del ponte di Tuna, ora si aggiungono quelli pianificati che permetteranno al fiume di scorrere correttamente al di sotto dei ponti”.

Rallentare il progredire dei fronti erosivi

Grazie all’unità d’intenti del territorio e alla massima condivisione degli interventi necessari – presentati, nell’occasione, dal direttore vicario Gianluca Zanichelli e dallo staff dell’Agenzia di Piacenza – si potrà così procedere per mitigare l’incidenza progressiva dei fronti erosivi che, a seguito degli eventi di piena dell’autunno scorso, hanno interessato entrambe le sponde del Trebbia ed in particolar modo i comuni di Gragnano, Gossolengo e Piacenza.

E proprio per consentire con adeguata celerità l’avvio di tutte le attività necessarie, sia di approfondimento geomorfologico delle tendenze evolutive d’alveo che quelle immediatamente successive di tipo progettuale tecnico-idraulico, il direttore vicario di AIPo Gianluca Zanichelli ha annunciato oggi che l’Agenzia investirà un cospicuo finanziamento di 200 mila euro, grazie ai fondi di manutenzione resi disponibili dalla Regione Emilia-Romagna, al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati durante la riunione che, peraltro, ha avuto la contestuale conferma di assunzione di impegno, sia tecnico che finanziario, anche da parte di un partner essenziale come la Provincia di Piacenza a tutela della propria infrastruttura d’attraversamento (Ponte Paladini).

Un ulteriore supporto tecnico e di periodico e capillare monitoraggio arriverà anche dai componenti del Consorzio GST per ciò che attiene alla protezione della pista in concessione posizionata lungo la sponda, oltre che dai Carabinieri del Nucleo Forestale e dall’ente Parchi del Ducato-Emilia Occidentale. 

blank

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank