Truffatori scoperti, aggrediscono il padrone di casa 96enne e fuggono col bottino

L’ennesima truffa ai danni di anziani si trasforma in rapina. I fatti sono accaduti a Podenzano. Un uomo ha suonato al campanello di un 96enne presentandosi come tecnico incaricato di effettuare un controllo dei contatori. Il soggetto, con ogni probabilità, ha lasciato la porta d’ingresso aperta permettendo a un complice di entrare poco dopo. Quest’ultimo si è intrufolato di nascosto e ha iniziato a rovistare in camera da letto. Il padrone di casa, però, si è accorto della sua presenza e, avendo compreso ciò che stava accadendo veramente, ha iniziato a urlare a entrambi di andarsene.

Di tutta risposta i due lo hanno spintonato sul letto e sono fuggiti portando con sé 300 euro in contanti e alcuni gioielli. Il 96enne non ha potuto fare altro che chiamare i carabinieri, indagini sono in corso.