Ubriaco picchia la moglie e tenta di violentarla, arrestato

Sorpreso a taccheggiare

Prende a pugni la moglie e cerca di violentarla, arrestato. Protagonista un macedone di 51 anni residente in città. Come già capitato in numerosa altre occasioni, la sera del 2 luglio l’uomo è tornato a casa ubriaco e agitato. Ha afferrato la consorte e ha iniziato a strattonarla nel tentativo di costringerla a un rapporto sessuale. Di fronte alla resistenza della donna, il 51enne ha perso la testa e ha iniziato a sferrarle violenti pugni in pieno volto e in testa. Il tutto davanti ai figli. La donna è riuscita a chiedere aiuto al 113: sul posto sono intervenute le volanti della polizia che hanno bloccato l’uomo, arrestandolo.

Una situazione drammatica non nuova: già in passato la vittima aveva denunciato il marito, il quale era stato arrestato per maltrattamenti per poi patteggiare tre anni di reclusione. La pena, purtroppo, non ha cambiato il carattere violento dell’uomo: la moglie ha riportato lesioni per 30 giorni di prognosi.