Una buona Gas Sales Piacenza supera Bergamo in tre set

Piacenza-Bergamo è un anticipo di Serie A2, fra due formazioni che si affronteranno nel campionato al via fra dieci giorni. La Gas Sales si dimostra più solida e vince senza problemi i primi tre set, con le formazioni titolari in campo. L’attenzione dei tifosi presenti in buon numero sugli spalti è per Jan Klobucar, schiacciatore sloveno reduce dai Mondiali e alla sua prima apparizione in biancorosso. Per lui una buona prestazione, a conferma dei giudizi più che positivi che hanno accompagnato il suo approdo a Piacenza. Si parte e Botti schiera nel sestetto Paris in regia, Fei opposto, De Biasi e Copelli al centro, Yudin e Klobucar di banda con Fanuli libero. Lo sloveno Klobucar sbaglia il primo attacco ma poi trova subito un ace con il servizio jump float, quindi tocca a Fei recitare un ruolo da protagonista in battuta regalando ai padroni di casa il 10-6. Il livello si alza e lo scambio più lungo va ai biancorossi, doppia difesa di Klobucar, due tocchi a muro della squadra di Botti e pipe decisiva del nuovo arrivato per il 15-11. Sul 17-14 Bergamo chiama time out e risale fino al 20-21, prima che Yudin riporti il doppio vantaggio ai biancorossi. Chiude un muro di Copelli per il 25-21. Si torna in campo e Bergamo vola subito 4-1, Piacenza recupera ma non ha ancora raggiunto la velocità di crociera, che trova con un pallonetto di Klobucar per il 15-14. La frazione termina qui, almeno per Bergamo, che vede scappare i biancorossi bravi a sfruttare anche a un muro molto ordinato fino al definitivo 25-17. Il terzo set è molto simile a quello precedente: inizio equilibrato quindi Piacenza prende il largo con il muro di Copelli per il 12-8. Un errore di Bergamo regala il 17-10 e ormai per il 3-0 è solo questione di tempo; la frazione si chiude con una magia di Paris che a una mano libera Fei per il quale è un gioco da ragazzi mettere a terra il 25-17. Quando si riparte Botti cerca alternative da utilizzare nel corso del campionato e nel quarto set tiene a riposo Fei inserendo Mercorio da schiacciatore con Yudin schierato da opposto. Un assetto tutto da testare e infatti gli ospiti ne approfittano accorciando le distanze con un buon finale. Nella quinta frazione spazio a chi ha giocato meno e la frazione serve ai lombardi per rendere meno pesante il punteggio finale.