Vittorino e Nino da Feltre protagoniste al trofeo internazionale giovanile di Seefeld

Che a Piacenza il tennis giovanile sia in crescita già da qualche anno è ormai un dato di fatto, e lo dimostrano anche gli eccellenti risultati conseguiti dalle giovani racchette della Vittorino da Feltre e della Nino Bixio al Trofeo internazionale di Seefeld (Austria), svoltosi nei giorni scorsi. La società biancazzurra e quella biancorossa hanno infatti allestito una squadra composta complessivamente da ventuno atleti delle categorie Under 12, 14 e 16, giovani tennisti che, durante la stagione sportiva, si allenano sotto la guida tecnica dei maestri dei due sodalizi piacentini Davide Bonfanti, Antonio Campominosi, Paolo Pecorini, Marcello Griffini e Lorenzo Garberi. Una squadra che a Seefeld, in un contesto agonistico internazionale con quasi duecento giovani atleti che si sono sfidati nelle varie categorie, ha davvero ben figurato soprattutto grazie ad Alessia Fava, autentica promessa del tennis piacentino tornata dall’Austria con il trofeo meritatamente conquistato nella categoria Under 14 a conclusione di un torneo senza alcuna sconfitta.

A Seefeld, oltre ad Alessia Fava, nella selezione Vittorino-Nino sono scesi in campo con onore anche Aurora Agnelli, Noemi De Gasperi, Carolina Fiamma, Vittoria Canevari, Lorenza Terzoni, Allegra Fiorani, Sabina Hasancic, Carlotta Querin, Valeria Antozzi, Michele Brambilla, Simone Calabria, Achille Ciocca, Andrea Fornaroli, Paolo Torre, Lorenzo Rossi, Simone Marina, Antonio Salvi, Tommaso Pelizzari, Mattia Benedetti e Filippo Fiandra.

“Vittorino da Feltre e Nino Bixio – commentano i maestri Garberi e Bonfanti – collaborano in ambito tennistico già da qualche anno per offrire ai propri vivai un programma di allenamento basato anche su un lavoro di preparazione con maestri diversi e in ambienti diversi. Una collaborazione che ci aiuta a migliorare la preparazione tecnica dei nostri atleti e che, al tempo stesso, permette ai ragazzi di vivere un’importante esperienza formativa anche al di fuori dell’ambito sportivo. I risultati sono incoraggianti, non solo sotto il profilo agonistico ma anche dal punto di vista dei rapporti interpersonali, dato che tra questi giovani atleti si è creato un bel clima di amicizia. A Seefeld i ragazzi hanno affrontato il torneo con impegno ma anche con entusiasmo, vivendo sia momenti di sport che di divertimento, a dimostrazione della bontà di questo rapporto di collaborazione tra le nostre Società”.