Xpo di Pontenure, incontro in prefettura e rassicurazioni ai lavoratori

Xpo Pontenure. Si è tenuta ieri pomeriggio una riunione, presieduta dal Prefetto Maurizio Falco, alla presenza dei rappresentanti della filiera aziendale del magazzino di Pontenure XPO Supply Chain Italy e Mr Job Soc. Coop..Presenti anche le rappresentanze sindacali CGIL – CISL – UIL – UGL – SI.Cobas.
L’incontro ha avuto ad oggetto, in primo luogo, il trasferimento in altra regione del reparto “trattato”. Reparto che attualmente occupa circa 20 lavoratori, da parte di Oviesse, cliente di XPO.

Il trasferimento ha posto in luce, da una parte, motivi di preoccupazione per le ricadute occupazionali immediate. Dall’altra la possibilità di scongiurare con nuove modalità operative, a livello di sistema, eventuali, ulteriori trasferimenti di attività in altri territori a discapito di quello piacentino.

Sul primo punto, la cooperativa Mr Job ha confermato che non saranno intraprese azioni unilaterali, pur previste dalle leggi vigenti, nei confronti dei lavoratori in esubero del reparto “trattato”, sino agli incontri già calendarizzati con le OO.SS. In questi incontri, infatti, sarà approfondita l’eventualità di una ricollocazione dei lavoratori medesimi con modalità da concordare.

Sul secondo punto, invece, le parti, condividendo la necessità di evitare trasferimenti di attività ad altri territori con perdita di posti di lavoro, ritengono che sarebbe utile iniziare a valutare la predisposizione di un accordo/protocollo, sottoscritto da tutti gli attori istituzionali territoriali, dalle aziende della logistica e dalle OO.SS..

In questo accordo dovrebbero emergere modalità condivise di approccio alle questioni che interessano la logistica, affrontando tre, principali settori di particolare delicatezza:

  • Legalità negli appalti;
  • Infortuni sul lavoro;
  • Infrastrutture e mobilità

Sul punto verranno calendarizzati incontri ad hoc per valutarne i contenuti e le modalità di predisposizione/attuazione.