Il Covid non ferma la passione: dal 2 al 4 luglio 2021 c’è il primo Fiat 500 WorldWide Meeting

fiat 500

Nulla può fermare la mitica 500 – lo storico meeting di Garlenda diventa diffuso e planetario

blank

Il 2020 ed il 2021 saranno ricordati come il periodo in cui le nostre vite sono cambiate e sono state ridimensionate. Il Fiat 500 Club Italia, anziché puntare ad una versione ridotta del suo evento più importante, per conformarlo alle normative dettate dal periodo di emergenza sanitaria, ha scelto per il Meeting Internazionale di Garlenda di pensare in grande. Grande quanto? Quanto il mondo intero!

Il direttore del World Wide Meeting Alessandro Scarpa

«Abbiamo scelto di cambiare formula non solo per non rinunciare ad un appuntamento fortemente desiderato da tutta la comunità dei Cinquecentisti, ma per migliorare.»

«Ogni anno il Meeting Internazionale di Garlenda (SV) richiama 1000 equipaggi da tutta Europa, che si recano nel piccolo paese dell’entroterra ligure per un weekend di festa all’insegna delle mitica auto che ha accompagnato l’Italia sulla strada della rinascita. Vista l’impossibilità di gestire un tale movimento di persone, abbiamo pensato di coinvolgere i Cinquecentisti in un grande evento diffuso dal 2 al 4 luglio. La manifestazione si terrà su tutto il territorio nazionale (e non solo). Tramite piccoli raduni organizzati dai nostri 180 coordinamenti che avranno luogo contemporaneamente. Parteciperanno anche i Club Esteri della Fiat 500 da tutti i 5 continenti»

Aggiunge il direttore del Meeting di Garlenda, Alessandro Vinotti

«I mini-raduni saranno in contatto costante grazie a collegamenti video che saranno parte della diretta trasmessa via streaming sul sito del Fiat 500 Club Italia. Sui social e su alcune emittenti televisive in tutta Italia. La diretta, gestita da Eccoci Eventi, sarà arricchita da interviste, spettacoli, sketch per uno speciale di 3 giorni».

Tutti i Cinquecentisti che si iscriveranno al grande evento riceveranno una ricca sacca contente i tradizionali gadget (portanumero, adesivi e maglietta) ed un prezioso modellino commemorativo della Brumm in tiratura limitata. Le welcome bag verranno ritirate dai Cinquecentisti in occasione del raduno più vicino, favorendo così piccoli spostamenti controllati, che daranno però occasione agli appassionati di assaporare la gioia di partecipare ad un evento motoristico, seppur in forma diversa dal solito, mondiale.

Il fondatore del Fiat 500 Club Italia Domenico Romano

«Abbiamo deciso di organizzare il 1° World Wide Meeting perchè crediamo che i Soci meritino di poter vivere la propria passione in un periodo difficile. Anzi, riteniamo che poterla condividere incentivi uno spirito ottimista, indispensabile per superare le crisi, per non sentirsi soli e trovare anche nella 500 una scusa per sorridere. Sin dal primo lockdown ci siamo impegnati organizzando conferenze online, amichevoli gare artistiche e letterarie, incontri sui social e garantendo la nostra presenza con continuità, cosa che è stata molto apprezzata dai nostri 21.000 Soci».

Il 4 luglio, giornata conclusiva del World Wide Meeting, sarà il 64° compleanno della storica 500 ed in questa occasione il Fiat 500 Club Italia ha deciso di istituire la prima “Giornata Mondiale della 500 Storica”. Verrà dedicata al progettista della 500, Dante Giacosa, e per la quale l’organizzazione promette grandi sorprese.

Il Fiat 500 Club Italia ha deciso di trasformare la 38a edizione del Meeting Internazionale Fiat 500 di Garlenda in un evento diffuso e planetario. A causa del Covid il più grande raduno annuale dedicato alle 500 storiche, che richiamava nell’entroterra ligure 1000 equipaggi da tutta Europa, è stato trasformato in qualcosa di nuovo. Ovvero nel 1° Fiat 500 World Wide Meeting. L’appuntamento è dal 2 al 4 luglio dall’Italia al Giappone, dalla Finlandia al Sudafrica con oltre 100 eventi che si stanno definendo in queste settimane.

blank

La chiamata è partita dal quartier generale del Fiat 500 Club Italia e, in meno di un mese dal lancio dell’iniziativa, 21 Club esteri dedicati alla 500 storica hanno risposto con entusiasmo, felici di potersi aggregare.

Tutto è ancora in divenire, ma possiamo già dare alcune anticipazioni. In Giappone l’evento si terrà presso il Museo della 500 di Nagoya. In Olanda, dove sono previsti tre raduni, circa 100 auto si incontreranno presso il Palazzo del Governo all’Aia. In Svizzera il raduno sarà al Passo del Gottardo. E permetterà ai ticinesi di incontrare i colleghi dei cantoni tedeschi e del Liechtenstein. Anche l’Uruguay sarà presente con le Fiat 500 giardiniere dell’ex servizio postale statale. Dall’altra parte del mondo, non mancheranno i Cinquecentisti dell’Italian Made Social Motoring Club di Sydney, Australia. E anche in Sudafrica i fan della storica 500 sono in fermento per preparare la loro presenza.

Il clima di incertezza su ciò che effettivamente si potrà o non si potrà fare a luglio è stato di stimolo per mettere in moto tutta la rete mondiale di appassionati della storica bicilindrica. Icona del made in Italy.

blank

I Cinquecentisti esteri hanno sempre partecipato con una forte presenza al Meeting Garlenda. Come dimostrato dal record del 2007, ma anche nel 2017 con le celebrazioni del 60° compleanno della 500. Da tempo è stata istituita anche la Nazione d’Onore, che varia ogni anno. Con il World Wide Meeting tutte le nazioni saranno protagoniste. Naturalmente anche le 20 regioni italiane sono in fibrillazione. Grazie all’entusiasmo dei 21.000 soci per i quali i fiduciari dei vari Coordinamenti del Fiat 500 Club Italia sono al lavoro per allestire la miglior manifestazione possibile nel loro territorio, ipotizzando soluzioni alternative in base alle misure anti-Covid del momento. Anche la città natale della 500, Torino, si sta preparando con un appuntamento che vedrà coinvolto il Mauto. Presto vi informeremo su questo e sugli altri eventi italiani.

Le manifestazioni di tutto il mondo saranno in collegamento durante lo streaming previsto nei giorni 2, 3 e 4 luglio, ospitato sul sito www.500clubitalia.it e sulla pagina ufficiale Facebook del Fiat 500 Club Italia.

Per eventuali interviste e maggiori informazioni potete contattare

Domenico Romano (fondatore Fiat 500 Club Italia): 331 6263871
Alessandro Scarpa (direttore del 1° Fiat 500 World Wide Meeting): 331 6263880
Alessandro Vinotti (direttore del Meeting Internazionale di Garlenda e vice conservatore del Museo Multimediale della 500 “Dante Giacosa”): 347 2226950

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank