Un nuovo acceleratore lineare per Radioterapia, Ausl sempre più all’avanguardia – FOTO e AUDIO

blank
dav

Trattamenti innovativi con tecnologie di ultima generazione: in Radioterapia è attivo il nuovo acceleratore lineare True Beam, con altissima capacità di precisione. L’obiettivo è quello di erogare trattamenti sempre più mirati e concentrati, in tempi ridotti, offrendo ai cittadini le stesse opportunità terapeutiche dei  centri di riferimento nazionali. L’acceleratore – un vero e proprio fuoriserie nell’ambito di queste tecnologie – è in grado di intervenire con la massima precisione su tumori localizzati in ogni parte del corpo, compresi il polmone, la mammella, la prostata e il distretto testa-collo.

blank
blank

“Questo strumento ha caratteristiche tecniche ideali per l’esecuzione di trattamenti a elevata complessità, durante i quali è necessario somministrare ingenti dosi di terapia radiante in sedi anatomiche non operabili e difficilmente raggiungibili”. Lo spiega Daniela Piva, direttore di Radioterapia.

La presentazione del nuovo strumento è avvenuta alla presenza dell’assessore regionale alle Politiche per la Salute Sergio Venturi; del direttore generale dell’Azienda Usl di Piacenza Luca Baldino; del direttore di Radioterapia Daniela Piva e dell’assessore ai Servizi sociali del Comune di Piacenza Federica Sgorbati.

Il costo dell’apparecchiatura, aggiudicata tramite la convenzione IntercentER è di 2.381.428 euro, cui si sono aggiunti 344.290 euro per i lavori di allestimento del bunker. La Gestione Sanitaria Accentrata ha coperto quasi completamente i costi con un finanziamento di 2.500.000 euro.

Contestualmente all’installazione dell’acceleratore, sono stati rinnovati i locali di riferimento, ricavando anche un nuovo ambulatorio. Il tutto con la massima attenzione al benessere del paziente: led pannel e wall paper, infatti, renderanno più piacevole e rilassante la permanenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank