Assenteismo, 31 davanti al giudice: dodici scelgono il rito ordinario

Assenteismo, Furbetti del cartellino

Assenteismo, si apre il processo per i 31 dipendenti del Comune di Piacenza coinvolti nell’inchiesta. Parliamo di quei dipendenti che si sarebbero occupati di questioni private in orario di lavoro, dopo aver timbrato il cartellino di ingresso.

I 31 imputati sono accusati a vario titolo di truffa, peculato, falso e corruzione. Di questi, quattro hanno chiesto il patteggiamento, cinque il rito abbreviato. Altri dieci hanno chiesto riti alternativi. Dodici, invece hanno scelto il normale iter processuale: si tratta di coloro che, evidentemente, sono convinti di poter dimostrare la propria innocenza.