In Nostra Signora di Lourdes una casa d’accoglienza per lavoratori in difficoltà. Don Lusignani: “E’ un progetto anche di reinserimento” – AUDIO

Il Vescovo della diocesi di Piacenza – Bobbio, mons. Adriano Cevolotto, insieme alla comunità di Nostra Signora di Lourdes e alla Caritas diocesana di Piacenza – Bobbio, inaugurerà la “Casa di Accoglienza” per lavoratori in difficoltà il prossimo sabato 6 novembre alle ore 15.30, presso la parrocchia cittadina di Nostra Signora di Lourdes.

blank

La casa, voluta su iniziativa di don Paolo Camminati, parroco per 7 anni di questa comunità e morto lo scorso 21 marzo 2020 a causa delle complicanze del Covid-19 alla giovane età di 53 anni e nel pieno del suo attivo servizio presbiterale, porta ora il suo nome, a memoria della sua solerte cura, fin da giovanissimo, di tutti coloro che vivono le difficoltà delle prove della vita.

Un progetto che ideato, iniziato, ha preso così forma e nei prossimi giorni aprirà le sue porte.

E’ uno spazio dedicato alle persone che pur avendo un lavoro si trovano in difficoltà – spiega Don Giuseppe Lusignani. E’ un progetto anche di reinserimento dentro a una vita che sia il più possibile strutturata e organizzata. In particolare è richiesta un’azione precisa sulla propria vita

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank