L’allarme dei centri antiviolenza: “Uomini in casa tutto il giorno, la donna in pericolo non ha occasione di chiedere aiuto” – AUDIO

Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza.

Ai centri antiviolenza non arrivano telefonate da parte di donne in questi giorni. Un aspetto negativo come spiega Donatella Scardi, presidente del centro piacentino “La Città delle donne”.

In questi giorni siamo costretti a stare chiusi in casa, e rischia di aggravarsi la situazione di quelle coppie in cui l’uomo è solito usare violenza sulla compagna. Anche perché, restando l’uomo tutto il giorno in casa, la donna potrebbe non avere la possibilità di fare nemmeno una telefonata.

“Purtroppo è proprio la fotografia di questo periodo. Le donne stanno chiamando meno i nostri centri: già è difficile far emergere il fenomeno della violenza domestica in condizioni normali, in queste circostanze è ancora più difficile perché la donna è meno libera di muoversi”.

Ricordo che le nostre operatrici sono attive tutti i giorni dalle 9,30 alle 17,30 allo 0523 334833. Possono essere lasciati messaggi in segreteria. Oppure una mail: centroantiviolenzapc.donne@gmail.com. Mentre è attivo tutti i giorni dalle 17,30 fino alle 9,30 il servizio di emergenza con i numeri delle forze dell’ordine. Sappiate che noi ci siamo, siamo attivi”.