Prefetto e sindaco in Camera del Lavoro: “Cgil presidio di democrazia, attacco ignobile”. Zilocchi: “Forza Nuova e soggetti che si ispirano al fascismo vanno sciolti” – AUDIO

blank

“Sono qui per portare la piena solidarietà delle istituzioni, e la ferma condanna a quelle che sono manifestazioni che nulla hanno a che vedere con la legalità. Non si può trasformare un diritto come quello a manifestare in un gesto di violenza. Attaccare la sede della Cgil, di un sindacato, è un attacco alla democrazia e in questo senso l’impegno delle istituzioni, delle forze dell’ordine e della Prefettura sarà sempre alto, come alto è l’impegno per identificazione gli autori dell’aggressione. L’attività del Governo su vaccinazioni e greenpass va avanti, sono lo strumento chiave che può favorire ripresa e va perseguito per lasciarci alle spalle per sempre i lockdown”. Così Daniela Lupo, prefetto di Piacenza, la mattina di lunedì 11 ottobre alla Camera del Lavoro – Cgil di Piacenza. Con la rappresentante del Governo sul territorio, anche la sindaca Patrizia Barbieri ha incontrato una delegazione della Cgil nella sala Guido Rossa del sindacato di via XXIV Maggio.

blank

“E’ doveroso essere qui fisicamente, una manifestazione di solidarietà in presenza per aggiungere significato ulteriore perché al di là delle idee e delle appartenenze politiche ci sono cose da portare avanti con unità di intenti” ha detto il sindaco di Piacenza.

“E’ un attacco portato alla democrazia, avvenuto nel modo più becero e squadrista possibile. Noi proseguiremo le nostre attività, abbiamo presidiato le nostre sedi soprattutto come atto simbolico. Abbiamo ricevuto tante dimostrazioni di solidarietà, e ora ci prepariamo alla grande manifestazione di sabato, per dire a gran voce ‘mai più fascismi’ e proseguire col difendere i diritti dei lavoratori”. Ha detto Zilocchi ai microfoni di Radio Sound.

“Da tempo chiediamo una norma più chiara in merito, una norma che non generi confusione come sta avvenendo attualmente. Noi abbiamo chiesto l’introduzione dell’obbligo vaccinale per tutti i cittadini italiani, il governo ha preso un’altra decisione e ora siamo all’opera con tutti gli strumenti contrattuali per garantire a tutti la possibilità di poter lavorare. Ma nel frattempo lancio un appello a tutti: vaccinatevi, perché è l’unico strumento che abbiamo per uscire da questa crisi”.

“Quello che è accaduto a Roma è inaccettabile, l’attacco al sindacato, alla Cgil, per quello che rappresenta è un atto ignobile fatto per minare la stabilità e la stessa democrazia – ha proseguito Barbieri – in un Paese come l’Italia che ha sofferto tanto e sta ancora soffrendo per il Covid non possono accadere fatti come quelli di Roma. Le istituzioni sono presenti e condannano queste azioni ignobili e intollerabili”.

“In queste ore abbiamo dato vita a una testimonianza di forte presenza a difesa del sindacato per dire chiaro e forte che nulla ci può intimidire” ha detto Gianluca Zilocchi, segretario generale Cgil Piacenza, che ha sentitamente ringraziato le istituzioni per la solidarietà. “Abbiamo tenuto le sedi aperti in tutta Italia e anche a Piacenza, che è la prima Camera del Lavoro nata in Italia 130 anni fa, dando così la possibilità a lavoratori, cittadini e associazioni di portare la loro testimonianza che è stata forte e unanime. La scelta di colpire sindacato è una scelta chiara – ha aggiunto Zilocchi – siamo un soggetto che fa della rappresentanza democratica una scelta consapevole e un attacco al nostro DNA va respinto con ogni mezzo. Oggi, lo scioglimento di Forza Nuova e dei vari soggetti che si richiamano a fascismo è una questione all’ordine del giorno. Procediamo, ancora più forti di prima. Sabato a Roma per dire “mai più fascismi” saremo presenti, con Cisl e Uil, perché quando si colpisce il lavoro, nel momento in cui il Paese sta uscendo da crisi pandemica, c’è bisogno di un sindacato ancora più forte per cementare le fondamenta democratiche del Paese e della nostra comunità piacentina”.

La solidarietà del Movimento di Cooperazione Educativa

Il Gruppo Territoriale di Piacenza esprime solidarietà nei confronti della Cgil Nazionale e di quella di Piacenza. Il Movimento di Cooperazione Educativa oltre a esprimere solidarietà alla Cgil per gli attacchi ricevuti, ritiene importante invitare tutti e tutte a partecipare alla Manifestazione Nazionale a Roma di sabato 16 ottobre. La manifestazione si svolgerà in Piazza San Giovanni dalle ore 14.

Da Piacenza partiranno almeno tre pullman.La partenza dei tre pullman sarà dal parcheggio dello Stadio Galleana alle ore 5,30 direzione Fiorenzuola d’Arda località Barabasca, con ripartenza alle ore 6,00. Rientro tarda serata. Un pullman parte anche da Borgonovo alle ore 5,00. Per prenotarsi occorre telefonare alla Cgil di Piacenza tel 0523 459701.

Non bisogna sottovalutare quello che sta avvenendo e occorre che la Costituzione Italiana venga applicata anche nella parte dove i costituenti avevano previsto il divieto di ricostituzione del partito fascista. La storia ci insegna che non si deve dare spazio a chi ha vuole togliere democrazia e libertà.

Movimento di Cooperazione Educativa – Gruppo Territoriale di PiacenzaRoberto Lovattini

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank