Diciannove trapianti di reni, anno record per l’Ausl di Piacenza – AUDIO

blank
dav

Diciannove piacentini tolti dalla dialisi grazie a un trapianto di reni: è stato un anno record, il 2019, per il reparto diretto da Roberto Scarpioni. In 12 mesi, l’equipe ha efficacemente preparato i pazienti, poi operati nei centri di riferimento di Bologna, Parma e Pavia. Il numero di trapiantati in carico al nostro centro è quasi raddoppiato rispetto al 2018 (11), mentre le procedure fino a qualche anno fa si limitavano a un paio di casi all’anno. Nei primi giorni del 2020 si è già registrato un altro trapianto, andato a buon fine.

Radio Sound blank blank blank blank

Questi importanti traguardi sono stato raggiunti grazie alla consolidata rete di relazioni intrecciata dall’equipe piacentina con tutto il sistema regionale. Non a caso, il primario Scarpioni sarà uno dei protagonisti di un importante convegno in programma venerdì a Bologna. Lo specialista fa parte anche del un comitato tecnico scientifico dell’Emilia-Romagna che ha formalizzato qualche settimana fa le linee guida di riferimento dedicate a tutti i professionisti ospedalieri, i medici e i pediatri di famiglia, gli infermieri e tutto il personale assistenziale che partecipa alla cura della malattia renale cronica.

Attualmente sono 200 i pazienti in dialisi a Piacenza e provincia. La metà fa riferimento all’ospedale cittadino e gli altri ai centri provinciali di Bobbio, Castel San Giovanni e Fiorenzuola. Infine sono 35 le persone che seguono i trattamenti a domicilio con la dialisi peritoneale e due con emodialisi a casa, unica esperienza in regione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank