A rischio i fondi per l’edilizia scolastica? Tagliaferri (FdI): “La Regione chiarisca”

blank

“Perché la progettazione di interventi per oltre 32milioni è ferma a uno stadio intermedio, con il rischio di perdere i finanziamenti?”.

Radio Sound blank blank blank

“Chi deve esprimere il parere per procedere nella progettazione e perché nessuno lo ha sollecitato a esprimersi?”.

A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta, è Giancarlo Tagliaferri (Fdi). Il consigliere ricorda come il 10 marzo scorso, il ministero dell’Istruzione ha assegnato 510milioni per interventi di edilizia scolastica, in seguito al decreto ministeriale del 28 novembre 2018.

blank

““Tale somma, prevista nella programmazione triennale nazionale 2018 -2020 di edilizia scolastica si suddivide per ogni Regione su basi proporzionali; la quota spettante alle Regione Emilia Romagna è di 32milioni e 525mila euro per interventi di nuove costruzioni e messa in sicurezza di edifici scolastici preesistenti”.

“I termini di aggiudicazione degli interventi sono andati incontro a una proroga con decreto numero 607 del 2017. Decreto che dovrebbe finanziare gli interventi estratti dalle graduatorie regionali approvate il 1 Luglio 2019; consistono in 16 interventi di nuova costruzione, messa in sicurezza, agibilità e adeguamento sul territorio emiliano-romagnolo”.

Da queste premesse nasce l’atto ispettivo con il quale l’esponente di Fratelli d’Italia interroga l’esecutivo regionale. Tagliaferri, dunque, chiede di sapere “perché la progettazione di interventi per oltre 32milioni sia ferma ad uno stadio intermedio, con il rischio di perdita del finanziamento. Chiede chi debba esprimere il parere richiesto per procedere nella progettazione e perché non sia stato sollecitato a esprimersi.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank