In casa di un 66enne per notificare gli arresti domiciliari, i carabinieri trovano fucile e munizioni

Castel San Giovanni, bancomat preso d'assalto in piazzale Gramsci

In casa di un 66enne per notificare gli arresti domiciliari, i carabinieri trovano fucile e munizioni.

blank

Nel pomeriggio del 21 gennaio 2021, i carabinieri della Stazione di Castel San Giovanni hanno dato esecuzione ad un ordine  di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Reggio Emilia nei confronti di un pensionato 66enne del luogo dovendo lo stesso espiare 2 mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare.

Il pensionato, infatti aveva subìto una condanna perché nel 2016 con un falcetto aveva minacciato gravemente un suo vicino di casa. I militari di Castel San Giovanni si sono recati presso l’abitazione dell’uomo. Durante la perquisizione personale e domiciliare, di prassi in questi casi, hanno rinvenuto nel salone dell’abitazione una carabina calibro 12, senza marca e modello; inoltre erano presenti 46 cartucce dello stesso calibro e altre 14 cartucce calibro 36 che non erano state regolarmente denunciate.

L’arma e le munizioni sono state subito sequestrate. Mentre il 66enne, dopo essere stato sottoposto alla detenzione domiciliare è stato contemporaneamente denunciato per detenzione illegale di armi e munizioni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank